rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Coronavirus, secondo giorno senza decessi in Calabria: accertati 36 nuovi contagi

Cala la pressione negli ospedali calabresi. Si abbassano i dati dei pazienti, sia in terapia intensiva che in area medica. In diminuzione anche gli isolati a domicilio (-148, 5.439) e i casi attivi. Nel Reggino ci sono 14 contagi

Per il secondo giorno consecutivo non si registrano vittime da Covid in Calabria. Nelle ultime 24 ore sono 36 i contagi intercettati dopo 1.672 tamponi, con un rapporto tra test effettuati e positivi che si attesta a 2,15%. La lista delle persone decedute è fermo a 1.224 mentre il complessivo dei casi è di 68.905 dopo 926.941 tamponi. Sono questi i dati giornalieri diffusi dai Dipartimenti di prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione Calabria.

I casi nelle province

Nella provincia di Cosenza individuati 17 casi, segue Reggio Calabria 14, Vibo Valentia 3, Crotone 2 e Catanzaro 0. Altra Regione o Stato estero 0. 

Cala la pressione negli ospedali calabresi. Si abbassano i dati dei pazienti, sia in terapia intensiva, (-1, 6) che in area medica (-1, 64). In diminuzione anche gli isolati a domicilio (-148, 5.439) e i casi attivi (-150, 5.509). Guariti in aumento, +186, per un totale di 62.172. 

I dettagli

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 364 (20 in reparto, 1 in terapia intensiva, 343 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 22.720 (22.387 guariti e 333 deceduti); Catanzaro: casi attivi 206 (14 in reparto, 2 in terapia intensiva, 190 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 10.039 (9.896 guariti e 143 deceduti); Cosenza: casi attivi 4.691, (24 in reparto, 3 in terapia intensiva, 4.664 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 18.310 (17.754 guariti e 556 deceduti); Crotone: casi attivi: 55 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva e 52 in isolamento domiciliare; Casi chiusi 6.500 (6.400 guariti e 100 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 72 (3 in reparto, 0 in terapia intensiva e 69 in isolamento domiciliare; Casi chiusi 5.485 (5.393 guariti e 92 deceduti). 

Che cosa si può fare in zona bianca

Addio al coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università. Restano vietate le docce sia nelle palestre che nelle piscine. Le discoteche per ora restano chiuse, o meglio: possono aprire ma soltanto per sfruttare la licenza dei bar e dei ristoranti. Le mascherine restano obbligatorie sia all’aperto che al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, secondo giorno senza decessi in Calabria: accertati 36 nuovi contagi

ReggioToday è in caricamento