menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Calabria 477 nuovi casi e sette vittime: si abbassa il dato in terapia intensiva

I positivi raggiungono un complessivo di 51.088, dopo 699.381 tamponi. Cresce (+7) il numero dei degenti in area medica (472) e dei guariti con 108 nuove guarigioni. Nella provincia reggina individuate 119 positività

Sempre alti i nuovi casi positivi in Calabria. Sono 477 i  contagi accertati, tra ieri e oggi, in seguito a 3.617 tamponi su 3.097 soggetti testati sul territorio. In quest'ultimo sabato in zona rossa ci sono anche altri sette decessi, rispettivamente sei a Cosenza e uno a Catanzaro che portano a 897 la lista delle vittime dall'inizio della pandemia. 

I positivi raggiungono un complessivo di 51.088, dopo 699.381 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative sono in tutto 604.376. Questi i dati comunicati dal bollettino del dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.

La Calabria in zona arancione da lunedì 12 aprile

I casi nelle province

Sempre in cima alle città calabresi, la provincia di Cosenza con 141 contagi, seguita da Catanzaro 133, Reggio Calabria 119, Crotone 46, e Vibo Valentia 37. Altra Regione o Stato estero 1. 

Scende di una unità il dato in terapia intensiva, con un totale di 38 pazienti, mentre cresce (+7) il numero dei degenti in area medica (472), quello degli isolati a domicilio (+356, 11.899) e i casi attivi (12.409); i guariti sono ad oggi 37.782 con 108 nuove guarigioni. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.598 (103 in reparto, 18 nel presidio di Gioia Tauro, 8 in terapia intensiva, 1.469 in isolamento domiciliare); casi chiusi 16.213 (15.958 guariti e 255 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.886 (60 in reparto AO, 11 al presidio di Lamezia, 30 al policlinico Mater Domini, 13 in terapia intensiva, 2.772 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.734 (4.626 guariti e 108 deceduti); Cosenza: casi attivi 6.317 (133 in reparto AO, 22 nel presidio di Rossano, 14 ad Acri, 22 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 17 in terapia intensiva, 6.109 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.853 (9.452 guariti e 401 deceduti); Crotone: casi attivi: 1.071 (43 in reparto e 1.028 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 3.511 (3.451 guariti e 60 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 476 (16 in reparto e 460 in isolamento domiciliare; casi chiusi 4.059 (3.986 guariti e 73 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 61 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

Note dalla Regione

"Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile".

Che cosa si può fare in zona rossa

Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare in visita dagli amici/parenti. Chiuse anche le scuole materne ed elementari. Chiusi i negozi, per bar e ristoranti è consentita l'attività di ristorazione sia da asporto che a domicilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Esaltare I tratti del viso? La risposta è il contouring

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento