Cronaca

Coronavirus, alla vigilia della fascia arancione accertati in Calabria 593 casi e sei vittime

Nelle 24 ore si stabilizza il dato in terapia intensiva, fermo oggi a 38 pazienti, mentre cresce (+1) il numero dei degenti in area medica (473). E' boom di guariti sul territorio: registrate 440 nuove guarigioni. Nel Reggino individuati altri 120 contagi e due decessi al Grande ospedale netropolitano

Ultimo giorno in zona rossa per la Calabria che, da domani lunedì 12 aprile, dopo la decisione del governo e l'ordinanza del presidente Nino Spirlì, passerà in fascia arancione. Restano ancora alti i contagi da Covid accertati sul territorio. 

Sono infatti 593 i nuovi casi positivi individuati dopo a 3.212 tamponi su 2.595 soggetti testati. Il nemico invisibile non concede tregua e miete altre sei vittime, rispettivamente due al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, (si tratta di un uomo di 52 anni e di una donna di 93 anni, entrambi affetti da severe patologie concomitanti all'infezione), e quattro a Cosenza che aggiornano a 903 il bilancio dei decessi dall'inizio della pandemia. 

I positivi raggiungono un complessivo di 51.681, dopo 702.593 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative sono in tutto 606.378. Questi i dati comunicati dal bollettino del dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.

I casi nelle province

Svetta ancora tra le città calabresi la provincia di Cosenza con 323 contagi, seguita da Reggio Calabria 120, Crotone 58, Catanzaro 52 e Vibo Valentia 40. Altra Regione o Stato estero 0. 

Nelle 24 ore si stabilizza il dato in terapia intensiva fermo a 38 pazienti, mentre cresce (+1) il numero dei degenti in area medica (473), quello degli isolati a domicilio (+146, 12.045) e i casi attivi (12.556); i guariti sono ad oggi 38.222 con ben 440 nuove guarigioni. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.660 (101 in reparto, 20 nel presidio di Gioia Tauro, 7 in terapia intensiva, 1.532 in isolamento domiciliare); casi chiusi 16.271 (16014 guariti e 257 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.938 (61 in reparto AO, 11 al presidio di Lamezia, 29 al policlinico Mater Domini, 14 in terapia intensiva, 2.823 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.734 (4.626 guariti e 108 deceduti); Cosenza: casi attivi 6.352 (133 in reparto AO, 22 nel presidio di Rossano, 14 ad Acri, 22 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 17 in terapia intensiva, 6.144 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.141 (9.736 guariti e 405 deceduti); Crotone: casi attivi: 1.109 (43 in reparto e 1.066 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 3.531 (3.471 guariti e 60 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 436 (17 in reparto e 419 in isolamento domiciliare; casi chiusi 4.139 (4.066 guariti e 73 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 61 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

La campagna vaccinale al Gom: i dati

Le dosi di vaccino somministrate al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 15.361. Di queste, 10.365 sono prime dosi, 4.996 sono, invece, seconde dosi. Il dato, fanno sapere dalla direzione aziendale del Gom, è aggiornato a ieri. 

Note dalla Regione

"Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile".

Che cosa si può fare in zona rossa

Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare in visita dagli amici/parenti. Chiuse anche le scuole materne ed elementari. Chiusi i negozi, per bar e ristoranti è consentita l'attività di ristorazione sia da asporto che a domicilio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, alla vigilia della fascia arancione accertati in Calabria 593 casi e sei vittime

ReggioToday è in caricamento