rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Coronavirus, in Calabria 166 nuovi casi positivi e due decessi: si abbassa il dato dei ricoveri

Si alzano di due unità i pazienti ricoverati nelle terapie intensive. Le persone positive sono 36.021. In discesa il dato degli isolati a domicilio e i casi attivi. A Reggio Calabria registrato un decesso e intercettati 57 positività

Sono 166 i nuovi casi positivi intercettati nelle ultime 24 ore in Calabria a fronte di 1.989 tamponi. E' quanto riporta il dipartimento Tutela della Salute della Regione che registra anche due decessi, rispettivamente a Reggio Calabria e Cosenza che allungano il triste bilancio a 659 dall'inizio della pandemia.

I positivi raggiungono un complessivo di 36.021, dopo 562.061 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative si attestano a 495.075. 

I casi nelle province

Tra le cinque province calabresi, torna in vetta il dato dei contagi nella provincia di Reggio Calabria con 57 casi, seguita da Cosenza 44, Vibo Valentia 44, Crotone 11 e Catanzaro 10. Altra Regione o Stato estero 0. 

In leggero aumento i pazienti (+2) nelle terapie intensive, venti i ricoverati; in flessione il dato negli altri reparti (-62): i degenti sono 173. Scende anche il valore degli isolati a domicilio che si attestano a 6.272 (-62) e quello dei casi attivi (6.465). I guariti, invece, sono 28.897, con 230 nuove guarigioni. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.769 (67 in reparto, 13 nel presidio di Gioia Tauro, 9 in terapia intensiva, 1.680 in isolamento domiciliare); casi chiusi 12.236 (12.047 guariti e 189 deceduti); Catanzaro: casi attivi 1.492 (9 in reparto AO, 2 al presidio di Lamezia, 2 al policlinico Mater Domini, 7 in terapia intensiva, 1.472 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.623 (3.527 guariti e 96 deceduti); Cosenza: casi attivi 2.595 (38 in reparto AO, 11 nel presidio di Rossano, 5 in quello di Cetraro e 2 ad Acri, 5 all'ospedale da campo, 4 in terapia intensiva, 2.530 in isolamento domiciliare); casi chiusi 7.954 (7.674 guariti e 280 deceduti); Crotone: casi attivi: 126 (6 in reparto e 120 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 2.610 (2.567 guariti e 43 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 433 (13 in reparto e 420 in isolamento domiciliare; casi chiusi 2.824 (2.773 guariti e 51 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 50 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

Decessi

Dall'inizio della pandemia ad oggi sono in tutto 659 le vittime del Coronavirus. "Le persone decedute - spiegano dall'unità di crisi regionale - vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso".

Rientri in Calabria

Dall'ultimo report, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria, per attestare la presenza sul territorio, sono in totale 167.

La campagna vaccinale 

Sul fronte vaccinale, secondo i dati aggiornati alle 7 di stamani pubblicati sul sito dell'Agenzia italiana del farmaco, la Calabria è ora penultima come dosi somministrate, con il 65,2% (ultima la Liguria con il 65,1) con l'impiego di 76.632 delle 117.570 dosi disponibili: 56.692 sono andate a operatori sanitari e sociosanitari, 14.682 a personale non sanitario, 4.775 a ospiti di strutture residenziali e 483 a over 80.

I dati secondo la Fondazione Gimbe

Nella regione, l'incremento percentuale dei casi positivi, secondo i dati della Fondazione Gimbe è del 3,6% con 352 "casi attualmente positivi per 100.000 abitanti". Nello stesso periodo, in Calabria risulta in peggioramento l'indicatore relativo alle "Persone testate per 100.000 abitanti" rispetto alla settimana precedente con 802 persone per 100 mila abitanti.

Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti Covid, rispettivamente al 22 e al 13%. Sul fronte vaccinale risulta poi che la percentuale di popolazione che ha completato il ciclo è pari al 1,46%, percentuale che relega la Calabria all'ultimo posto tra le regioni con una media nazionale del 2,18%. La percentuale di dosi di vaccino somministrate a "personale non sanitario" è pari al 18%.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Calabria 166 nuovi casi positivi e due decessi: si abbassa il dato dei ricoveri

ReggioToday è in caricamento