menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, in Calabria contagi in calo ma con meno tamponi: 156 nuovi casi positivi e sei decessi

In salita i ricoveri nei reparti di area medica (+4) e un nuovo ingresso tra i ricoveri di terapia intensiva. I casi attivi ad oggi sono 8.711 e ci sono anche 166 guarigioni. Individuate 60 positività nella provincia di Reggio Calabria. Registrate anche quattro vittime al Gom

Brusca frenata dei contagi in Calabria. Sono 156 i nuovi casi positivi accertati a fronte però di un minor numero di tamponi, rispetto a ieri, 1.795 su 1.694 soggetti testati. Ma il nemico invisibile non allenta la morsa e fa altre sei vittime nei reparti ospedalieri del territorio. Quattro i decessi registrati a Reggio Calabria e uno, rispettivamente, a Cosenza e Vibo Valentia che portano a 775 il totale dei morti dall'inizio dell'emergenza. 

I positivi raggiungono oggi un complessivo di 43.667, dopo 641.087 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative si attestano a 559.773. Questa la fotografia scattata dal consueto bollettino del dipartimento regionale Tutela della Salute.

Gli stati generali Covid: in Calabria, zona rossa solo dove necessaria

I casi nelle province

I casi confermati vedono in testa la provincia di Reggio Calabria con 60 contagi, seguita da Cosenza 59, Vibo Valentia 30, Catanzaro 5 e Crotone 2. Altra Regione o Stato estero 0. 

Un nuovo ricovero nelle terapie intensive per un totale di 33 pazienti mentre salgono quelli (+4) in area medica (315) e si abbassano sia gli isolati a domicilio (-21, 8.363) che i casi attivi (8.711). I guariti, invece, dall'inizio della pandemia sono ad oggi 34.181, con 166 nuove guarigioni. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.343 (80 in reparto, 10 nel presidio di Gioia Tauro, 7 in terapia intensiva, 1.246 in isolamento domiciliare); casi chiusi 14.946 (14.714 guariti e 232 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.104 (35 in reparto AO, 9 al presidio di Lamezia, 22 al policlinico Mater Domini, 13 in terapia intensiva, 2.025 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.113 (4.007 guariti e 106 deceduti); Cosenza: casi attivi 3.945 (63 in reparto AO, 18 nel presidio di Rossano, 15 ad Acri, 18 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 13 in terapia intensiva, 3.818 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.189 (8.867 guariti e 322 deceduti); Crotone: casi attivi: 726 (30 in reparto e 696 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 2.828 (2.779 guariti e 49 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 543 (15 in reparto e 528 in isolamento domiciliare; casi chiusi 3.571 (3.505 guariti e 66 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 50 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

La campagna vaccinale al Grande ospedale metropolitano

Ad oggi, le dosi di vaccino somministrate dal Gom al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 8.352. Di queste, 6.252 sono prime dosi, 2.100 sono, invece, seconde dosi.

Stati generali Covid: Spirlì sui vaccini

"Dal prossimo 29 marzo – ha detto Spirlì –, verranno raddoppiate le dosi di vaccino che riceveremo dal Governo. Al momento, ne abbiamo somministrate circa il 70%. In totale, dei 282.989 vaccini a disposizione, ne sono stati inoculati 212.994, con una giacenza di 70.296, pari al 30%, quota richiesta del range di sicurezza. Siamo davanti a Regioni come Sardegna e Liguria e poco dietro a Lombardia e Veneto che, ricordiamo, non hanno una sanità azzoppata come la nostra. Stiamo implementando i punti di somministrazione nelle varie province e riteniamo che, nelle prossime ore, avremo un quadro ancora più confortante".

Rientri in Calabria

Dall'ultimo report, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria, per attestare la presenza sul territorio, sono in totale 192.

Cosa si può fare in zona arancione

Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento