Cronaca

Coronavirus, in Calabria salgono a 257 i nuovi contagi: 4 morti e stabili le terapie intensive

Intanto il furgone della speranza con a bordo 9.750 fiale, partito dal Belgio, è atteso all'ospedale Spallanzani di Roma. Il 27 dicembre partirà la vaccinazione anche in Calabria. Oggi sono 127 i casi registrati a Reggio Calabria insieme ad altri due decessi al Gom

Il furgone che trasporta le fiale di vaccino (Foto Ansa)

Risale, anche se di poco, l'asticella dei contagi in Calabria (257 contro i 244 di ieri) a fronte di 2.023 soggetti testati. Si alza, purtroppo, il dato delle vittime, altre quattro nelle ultime 24 ore, registrate rispettivamente al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria ( si tratta di ue uomini di 72 e 86 anni, entrambi affetti da severe patologie concomitanti all’infezione), e Cosenza che portano il drammatico bilancio dei decessi, dall'inizio dell'emergenza pandemica, a 441.

Il numero dei positivi arriva a un complessivo di 22.278, dopo 427.662 tamponi, dei quali 387.522 hanno dato esito negativo. Cresce anche oggi il dato dei casi attivi, sono 8.529 contro gli 8.359 di ieri. E' quanto comunica il dipartimento Tutela della Salute della Regione.

I casi nelle province

I nuovi positivi nelle cinque province sono così suddivisi: Reggio Calabria 127, Vibo Valentia 53, Catanzaro 49, Cosenza 27 e infine Crotone 1. Stabile la situazione nelle terapie intensive calabresi con il totale fermo da due giorni consecutivi a 21. Scende ancora il dato dei degenti -14 negli altri reparti (270). In ascesa, invece, (+184) gli isolati a domicilio (8.238) e il numero dei guariti, il bollettino ne registra 13.308, con 83 nuove guarigioni.

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.799 (95 in reparto, 12 nel presidio di Gioia Tauro, 7 in terapia intensiva, 1.685 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.585 (6.477 guariti e 108 deceduti); Catanzaro: casi attivi 1.412 (12 in reparto AO, 14 al P.O.di Lamezia, 8 all'Aou Mater Domimi, 6 in terapia intensiva, 1.372 in isolamento domiciliare); casi chiusi 1.765 (1.687 guariti e 78 deceduti); Cosenza: casi attivi 4.423 (58 in reparto AO, 8 nel presidio di Rossano, 7 in quello di Cetraro, 6 nel presidio ospedaliero di Acri, 9 in ospedale da campo, 8 in terapia intensiva, 4.327 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.432 (2.238 guariti e 194 deceduti); Crotone: casi attivi: 421 (27 in reparto e 394 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 1.725 (1.691 guariti e 34 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 320 (14 in reparto e 306 in isolamento domiciliare; casi chiusi 1.038 (1.011 guariti e 27 deceduti). 

Altra Regione o Stato estero: casi attivi 154 in isolamento domiciliare; casi chiusi 204 (204 guariti). "Ottanta dei positivi del setting fuori Regione/Stato estero - spiegano dalla Regione - sono inseriti nel totale dei casi dell'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza in quanto ne monitora l'andamento".

Decessi

Dall'inizio della pandemia ad oggi sono in tutto 441 le vittime del Coronavirus.

Rientri in Calabria

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria, per attestare la presenza sul territorio, considerate le festività natalizie, sono in totale 119. 

Vaccino anti Covid, parte l'operazione Eos

Parte l'operazione Eos, disposta dal Ministro Guerini, su richiesta del commissario straordinario Arcuri e in stretta cooperazione con la sua struttura e con il ministero della Salute. "In una prima fase - spiegano in una nota dalla Difesa - i mezzi e gli aeromobili militari contribuiranno a distribuire le prime 9.750 dosi recapitandole a destinazione mentre sarà assicurato dai carabinieri il servizio di scorta ai movimenti via terra.

Il V-Day in Calabria: grande attesa per domenica 27 dicembre

Le successive dosi di Pfizer, così come previsto dal Piano Vaccini, saranno consegnate direttamente dalla casa farmaceutica ai 300 siti di somministrazione individuati dalla xtruttura commissariale in accordo con le Regioni". Nella seconda fase, non appena disponibili i vaccini di tipo "cold" delle altre case farmaceutiche (AstraZeneca, Moderna, etc), le forze armate in base alle indicazioni fornite dal commissario straordinario saranno impegnate nel trasporto logistico su tutto il territorio nazionale.

Tutto pronto all'Istituto di medicine infettive Spallanzani di Roma dove verranno portate le dosi di vaccino e a loro volta smistate. "Questa mattina - ha spiegato in un videomessaggio l'assessore alla sanità Alessio D'Amato - è stato effettuato un sopralluogo nella zona di stoccaggio dei vaccini anti Covid-19. La macchina è pronta per l'avvio, nella Regione Lazio, della somministrazione dei vaccini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, in Calabria salgono a 257 i nuovi contagi: 4 morti e stabili le terapie intensive

ReggioToday è in caricamento