menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, impennata di contagi in Calabria: 475 nuovi casi positivi, ci sono altri 4 decessi

Aumentano i ricoveri in area medica e nelle terapie intensive. Ad oggi le persone positive, dall'inizio dell'emergenza, sono in tutto 44.824. Intercettate nella provincia di Reggio Calabria altre 57 positività. Il presidente Spirlì dichiara zona rossa i comuni di Oppido Mamertina (provincia di Reggio Calabria) e Cirò Marina (Crotone)

Nuovo balzo di contagi in Calabria. A fronte di 3.360 tamponi su 3.116 soggetti testati, sono 475 i casi positivi da Covid intercettati sul territorio. Non si ferma la scia dei decessi. Registrate altre quattro vittime rispettivamente, quattro a Cosenza e una a Vibo Valentia, con il totale, da inizio pandemia, che si attesta a 786.

I positivi raggiungono oggi un complessivo di 44.824, dopo 650.863 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative si fermano a 567.604. Sono i dati comunicati dal report quotidiano del dipartimento regionale Tutela della Salute.

I casi nelle province

I positivi accertati nella regione vedono un boom di contagi nella provincia di Cosenza con 257 casi, seguita da Catanzaro 90, Reggio Calabria 57, Crotone 38 e Vibo Valentia 33. Altra Regione o Stato estero 0. 

Tra ieri e oggi c'è un nuovo ingresso nelle terapie intensive con un totale di 34 pazienti; salgono i degenti (+5) in area medica (331) così come gli isolati a domicilio (+337, 9.046) e i casi attivi (9.411). I guariti, invece, dall'inizio della pandemia si fermano a 34.627, con 128 nuove guarigioni. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 1.308 (78 in reparto, 12 nel presidio di Gioia Tauro, 9 in terapia intensiva, 1.209 in isolamento domiciliare); casi chiusi 15.152 (14.917 guariti e 235 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.266 (32 in reparto AO, 9 al presidio di Lamezia, 23 al policlinico Mater Domini, 13 in terapia intensiva, 2.189 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.189 (4.084 guariti e 105 deceduti); Cosenza: casi attivi 4.420 (84 in reparto AO, 16 nel presidio di Rossano, 15 ad Acri, 18 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 12 in terapia intensiva, 4.275 in isolamento domiciliare); casi chiusi 9.251 (8.922 guariti e 329 deceduti); Crotone: casi attivi: 816 (29 in reparto e 787 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 2.887 (2.838 guariti e 49 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 551 (15 in reparto e 536 in isolamento domiciliare; casi chiusi 3.625 (3.557 guariti e 68 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 50 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

La campagna vaccinale al Gom: i dati

A oggi le dosi di vaccino somministrate dal Grande ospedale metropolitano al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 9.128. Di queste, 6.847 sono prime dosi, 2.281 sono, invece, seconde dosi. 

Le zone rosse in Calabria

Dopo la chiusura del comune di Acri, nel Cosentino, dalle 5 di giovedì 25 marzo fino a tutto il 7 aprile, oggi il presidente della Regione Nino Spirlì, con una nuova ordinanza, ha dichiarato off-limits anche i comuni di Oppido Mamertina (provincia di Reggio Calabria) e Cirò Marina (Crotone). Il provvedimento scatterà dalle ore 5 di venerdì 26 marzo a tutto l’8 aprile 2021. Le nuove misure riguardano anche la frazione Piminoro del comune di Oppido Mamertina, per la quale erano già state imposte restrizioni con l’ordinanza 13 del 12 marzo

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe 

La Fondazione segnala, per la Calabria, un ulteriore peggioramento dell''indicatore relativo ai "Casi attualmente positivi per 100.000 abitanti" nella settimana 17-23 marzo. Nell'ultimo periodo preso in considerazione, come riporta l'Ansa, sono 471 a fronte dei 408 della settimana precedente, con una variazione percentuale dei casi pari all'8,3%. Dall'ultimo report emerge, inoltre, anche un aumento della pressione su ospedali e terapie intensive malgrado, uttavia, i dati relativi - 35 e 22 % - rimangano ancora al di sotto della soglia di saturazione.

Decessi

Dall'inizio della pandemia ad oggi sono in tutto 786 le vittime del Coronavirus. 

Rientri in Calabria

Dall'ultimo report, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria, per attestare la presenza sul territorio, sono in totale 329.

Cosa si può fare in zona arancione

Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis.

colori regioni italia dal 22 marzo-3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento