menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, sempre alta la curva dei contagi in Calabria: 492 nuovi casi positivi e 9 decessi

Gli aggiornamenti del bollettino regionale. Superati i mille decessi. Stabili le terapie intensive mentre cresce il numero degli isolati a domicilio e i casi attivi. Nella provincia di Reggio Calabria accertati 143 positivi e un decesso al Grande ospedale metropolitano

Si mantiene sempre alta la curva del contagio da Covid in Calabria. I casi positivi delle ultime 24 ore sono arrivati a raggiungere quota 492 con 4.394 tamponi fatti su 3.609 soggetti testati. E' questa la fotografia del bollettino regionale del dipartimento Tutela della Salute che segnala anche nove decessi, uno in terapia intensiva al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, (si tratta di una donna di 80 anni, affetta da altre patologie), due a Crotone e rispettivamente tre a Cosenza e Vibo Valentia che aggiornano a 1.005 il bilancio delle vittime dall'inizio dell'emergenza. 

I dati 

I positivi raggiungono un totale di 59.197, dopo 763.623 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative sono in tutto 650.387. 

I casi nelle province

Il numero più alto dei casi giornalieri passa nuovamente alla provincia di Cosenza con 155 contagi, seguita da Reggio Calabria 143, Catanzaro 117, Crotone 42 e Vibo Valentia 35. Altra Regione o Stato estero 0. 

Stabili le terapie intensive con un totale di 45 pazienti ricoverati, si registra inoltre un nuovo ingresso in area medica (475), mentre cresce il numero degli isolati a domicilio (+211, 14.367) e dei casi attivi (14.887); aumentano le guarigioni (+271)  con un complessivo di 43.305. 

I dati del bollettino nazionale

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 2.495 (99 in reparto, 36 nel presidio di Gioia Tauro, 7 in terapia intensiva, 2.353 in isolamento domiciliare); casi chiusi 17.591 (17.309 guariti e 282 deceduti); Catanzaro: casi attivi 2.823 (52 in reparto AO, 9 al presidio di Lamezia, 25 al policlinico Mater Domini, 15 in terapia intensiva, 2.722 in isolamento domiciliare); casi chiusi 5.891 (5.773 guariti e 118 deceduti); Cosenza: casi attivi 8.129 (116 in reparto AO, 37 nel presidio di Rossano, 4 in terapia intensiva al presidio di Rossano, 18 ad Acri, 26 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 19 in terapia intensiva, 7.909 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11.535 (11.084 guariti e 451 deceduti); Crotone: casi attivi: 916 (43 in reparto e 873 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 4.488 (4.414 guariti e 74 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 440 (14 in reparto e 426 in isolamento domiciliare; casi chiusi 4.496 (4.416 guariti e 80 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 84 in isolamento domiciliare; casi chiusi 309 (309 guariti). 

Note dalla Regione

"Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile".

Che cosa si può fare in zona arancione

Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l'asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento