Covid, scende il numero dei nuovi positivi in Calabria (+294): ci sono altre 9 vittime

I positivi sono 16.444 mentre i negativi si attestano a 336.582. Negli ospedali sono ricoverati 405 pazienti (-5), 43 in terapia intensiva (+1). A Reggio Calabria intercettati 21 nuovi contagi: al Gom sono assistiti 126 degenti

Crescono ancora le vittime da Covid 19 in Calabria mentre, nelle ultime 24 ore, si abbassa il dato delle nuove positività. Il personale sanitario ha intercettato sul territorio 294 casi positivi a fronte di un numero di soggetti testati pari a 2.320 e di 2.536 tamponi effettuati.

Purtroppo il bollettino del dipartimento regionale Tutela della Salute registra la morte di nove persone con un totale delle vittime che si ferma oggi a 281. Sette i decessi a Cosenza e due a Reggio Calabria. Il numero dei positivi arriva, dunque, a un complessivo di 16.444, dopo 362.488 tamponi, (dall'inizio dell'emergenza) dei quali 336.582 hanno dato esito negativo.

I dati del bollettino nazionale

I casi nelle province

I casi nelle cinque province calabresi sono così distribuiti: Cosenza 203, Crotone 38, Catanzaro 29, Reggio Calabria 21 e infine Vibo Valentia 3. Gli attualmente attivi salgono a 11.024 (ieri erano 10.984), mentre i contagiati, affetti dall'infezione sono 16.444. Sempre buone le notizie dal fronte dei guariti, (5.139), che rileva un incremento di 245 nuove guarigioni: 174 a Reggio Calabria, 69 a Cosenza e 2 a Vibo Valentia.

Si alza di una unità il numero dei ricoverati nelle terapie intensive per un totale di 43 pazienti e scende quello dei degenti (-5) in altri reparti (405). Sempre in crescita il valore riferito ai positivi in isolamento domiciliare, con sintomi lievi o senza: sono in tutto 10.576 (+44 da ieri).

Coronavirus grafico 29 novembre-2

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 3.356 (117 in reparto, 22 nel presidio di Gioia Tauro, 9 in terapia intensiva, 3.208 in isolamento domiciliare); casi chiusi 2.779 (2.703 guariti e 76 deceduti); Catanzaro: casi attivi 1.684 (71 in reparto e 16 in terapia intensiva, 1.597 in isolamento domiciliare); casi chiusi 721 (659 guariti e 62 deceduti); Cosenza: casi attivi 4.050 (109 in reparto AO, 13 nel presidio di Rossano e 17 in quello di Cetraro, 18 in terapia intensiva, 3.893 in isolamento domiciliare); casi chiusi 962 (847 guariti e 115 deceduti); Crotone: casi attivi: 956 (40 in reparto e 916 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 507 (498 guariti e 9 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 698 (16 in reparto e 682 in isolamento domiciliare; casi chiusi 246 (228 guariti e 18 deceduti). 

Altra Regione o Stato estero: casi attivi 313 in isolamento domiciliare; casi chiusi 172 (171 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione.

Decessi

Dall'inizio della pandemia ad oggi sono in tutto 281 le vittime del Coronavirus. "Le persone decedute - spiegano dall'unità di crisi regionale - vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso".

Rientri in Calabria

Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 142. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione civile nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Consumavano in un locale oltre l'orario di apertura: fioccano multe e chiusa l'attività

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • La battaglia del primario Amodeo per una sanità pulita: "Non mi imbavaglieranno"

Torna su
ReggioToday è in caricamento