Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Covid-19, la Calabria resta in bianco anche la prossima settimana

Secondo le stime del ministero della Salute si attesta al 6,5% il tasso di occupazione dei posti letto nei reparti di rianimazione

La Calabria resta in bianco anche nella prossima settimana e questo nonostante la crescita continua dei casi di contagio. La nostra regione segue la tendenza del resto dell'Italia che non cambierà colore. Non ci sarà nessun passaggio in giallo nemmeno per la Sicilia (la regione più a rischio) in base ai dati del monitoraggio settimanale dell’Iss (che a livello nazionale registra un indice di contagio Rt in calo a 1,1 da 1,17 registrato sette giorni fa) all’esame della cabina di regia.

L’isola, presa d’assalto dai turisti ad agosto, ha registrato negli ultimi giorni lo sforamento delle tre soglie per il cambio di colore: superati i 50 casi settimanali ogni 100mila abitanti (siamo a quota 155), i pazienti positivi al Covid in terapia intensiva, in base ai dati Agenas, occupano l’11% dei posti letto (il limite per restare in zona bianca è il 10%) e nei reparti ordinari sono il 17% (limite al 15%).

Insomma, mentre i dati Agenas e Iss coincidono per i tassi di occupazione di pazienti Covid nei reparti ordinari, non succede altrettanto per le terapie intensive. Secondo i dati riportati dall’Iss-ministero della Salute nel consueto monitoraggio settimanale valido per le decisioni da adottare in cabina di regia sulle fasce di colore, la Sicilia registra il 9,2% di occupazione di posti letto in rianimazione.

Così come la Sardegna. Segue al 6,7% la Toscana e la Calabria al 6,5% con l’Emilia Romagna al 5,8%. La Sicilia è oltre soglia per occupazione di posti letto in area medica da pazienti Covid con il 16,5% (contro il tetto del 15%), seguita, ma dentro soglia, dalla Calabria con 13,8%, Sardegna (9,9%) e Basilicata (9,6%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, la Calabria resta in bianco anche la prossima settimana

ReggioToday è in caricamento