menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un cumulo di rifiuti

Un cumulo di rifiuti

Emergenza Covid e rifiuti, Articolo uno ha una soluzione: "Bisogna riaprire la discariche"

La segretaria provinciale di Reggio Calabria, raccogliendo l'allarme dell'assessore Armando Neri, lancia un appello alla governatrice Jole Santelli: "Istituisca task force permanente e si confronti con i Comuni"

"È giunta l'ora che la presidente Jole Santelli dimostri con i fatti che le smorfie fatte in diretta nazionale parlando di Reggio Calabria siano state solo una gaffe non voluta. Adesso ha l'occasione di dimostrare di avere a cuore la più grande città della regione”. La segreteria provinciale di Articolo uno di Reggio Calabria è preoccupata dal caos nella gestione dei rifiuti: “un’emergenza che va affrontata in maniera urgentissima e prioritaria rispetto ad altri temi. Inquadrata in questo periodo di emergenza Covid19 va affrontata con tutti i mezzi e le ordinanze possibili ed immaginabili”.

A Crotone l'unica discarica

Per Articolo Uno: “Non è concepibile né accettabile avere una sola discarica funzionante, quella di Crotone, (gestita da un privato) in tutta la regione. È chiaro che la stessa discarica non può sostenere il conferimento di tutti i comuni bloccando così di fatto la raccolta sul territorio da parte delle società incaricate che non hanno, appunto, dove portare i rifiuti che restano per strada, o sotto le finestre dei cittadini”. 

A rischio raccolta ospedaliera

Ma l'emergenza Covid19, per la segreteria provinciale di Articolo uno, “fa risaltare un altro dato tragico, i rifiuti non ritirati negli ospedali, nelle case di cura e nei presidi evidenziati dalla prefettura, contribuiranno ad aumentare il rischio igienico sanitario. In questi casi occorre mettere da parte i colori politici e lavorare per risolvere una vta per tutte un problema che si ripresenta sempre più spesso”. 

Riaprire le discariche

“Occorre riaprire le discariche - proseguono i vertici del partito reggino - che già esistono sul territorio, serve terminare i lavori delle discariche in costruzione come quella di Cittanova, occorre pensare a modi alternativi e tecnicamente avanzati per eliminare e dove si può riutilizzare i rifiuti. Questo sarebbe un salto di qualità per tutta le regione e quindi per i singoli comuni. Il nostro comune, come ha ben specificato l'assessore all'ambiente Neri, sta facendo sforzi enormi ma senza lo sblocco delle discariche e senza l'intervento autorevole della regione non si può più garantire il servizio nonostante la buona volontà di tutti compresi gli operatori Avr”. 

L'appello alla Santelli

“Il nostro appello - concludono - quindi va alla presidente Santelli ed all'assessore regionale all'ambiente affinché attraverso un confronto costruttivo e collaborativo con i comuni aggrediscano il problema tramite una task force permanente che abbia come unico obiettivo (con una scadenza temporale) la risoluzione dell'emergenza rifiuti in Calabria. Il nostro Comune ha già dichiarato piena disponibilità”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento