Tanta gente sul Corso Garibaldi, Falcomatà si indigna: "Uno schiaffo ai morti e agli ammalati"

Il sindaco affida ai social il suo disappunto dopo la situazione registrata alle ore 19 sul Corso Garibaldi: "Continuando così andremo incontro a un Natale triste, questo non è terrorismo psicologico, non sono i "poteri forti", è la realtà"

La foto postata dal sindaco sulla propria pagina Facebook

"Oggi a Reggio sono morte 3 persone di Covid 19. I nuovi contagi sono 142, per un totale di 2849 casi attivi in tutto il territorio metropolitano di cui 119 in reparto e 10 in terapia intensiva". Inizia con queste parole il disappunto che il sindaco Giuseppe Falcomatà affida alla sua pagina Facebook dopo la fotografia scattata, questa sera alle ore 19, sul Corso Garibaldi: 

"E' semplice indignarci per le restrizioni, criticarle e arrabbiarci per il mancato rispetto delle regole, ma queste immagini sono uno schiaffo a quei morti, a quelle persone ammalate, agli imprenditori che hanno dovuto chiudere le loro attività e ai bambini che da lunedì non potranno tornare a scuola.

Continuando così andremo incontro a un Natale triste e questo non è terrorismo psicologico, non sono i "poteri forti", è la realtà. L'importante è esserne consapevoli, perchè a questo destino ci stiamo andando incontro da soli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Lavori sulla linea ferroviaria jonica, operaio muore nei pressi della stazione di Condofuri

  • Guido Longo verso la Calabria, primo obiettivo: riaprire gli ospedali chiusi

  • Ospedali e Covid, l'allarme di Amodeo: "Asp reggina impermeabile a ogni proposta"

  • Verso il 25 novembre, Maria Antonietta finalmente lascia il Gom e torna a casa

  • Fumata bianca dal Cdm, Guido Longo è il nuovo commissario alla sanità in Calabria

Torna su
ReggioToday è in caricamento