Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Cinque miliardi e poteri speciali per ripartire, i sindaci scrivono al premier Giuseppe Conte

La richiesta, sottoscritta anche dal primo cittadino di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, mira a rimettere in moto l'economia dei comuni per affrontare al meglio la "fase due" dell'emergenza Coronavirus

Uno scorcio di Reggio Calabria

falcomata giuseppe-3Cinque miliardi e poteri straordinari per velocizzare la burocrazia e far ripartire i cantieri. C'è anche il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomnatà, tra i 500 primi cittadini che hanno firmato l'appello rivolto al Premier Giuseppe Conte. 

Per gestire la "fase due"

La “fase due” è alle porte, e per i sindaci l’urgenza è riuscire a dare immediata risposta alle necessità dei cittadini, realizzando tra l’altro uno snellimento ed una sburocratizzazione di tutti i procedimenti amministrativi. Nell’appello al Presidente del consiglio dei ministri Conte si chiede di istituire un fondo speciale per i comuni di almeno 5 miliardi e un fondo straordinario per i comuni a vocazione turistica; la riduzione del fondo di svalutazione crediti ad almeno del 30%; la possibilità di utilizzare l'avanzo di bilancio vincolato; farsi promotori presso la Bei e la Cassa depositi e restiti per la sospensione delle rate dei mutui per il 2020.

Consenso a contrarre mutui

E, ancora, consentire ai Comuni di contrarre mutui, anche aumentando la loro capacità di indebitamento, per attivare e mantenere servizi legati all'emergenza Coronavirus o comunque essenziali ai fini della coesione sociale e della ripresa delle attività locali, e/o anche attraverso trasferimenti di risorse dallo Stato ai Comuni dietro idonee garanzie.

Poteri speciali ai sindaci

E, infine, conferire ai sindaci i poteri necessari per operare con la massima celerità e prontezza per velocizzare le opere più importanti e la ripartenza dei cantieri attraverso uno snellimento ed una sburocratizzazione di tutti i procedimenti amministrativi.

La lista dei primi cittadini è lunga

Fra i sindaci che hanno aderito all’appello ci sono Dario Nardella (sindaco di Firenze), Giorgio Gori (sindaco di Bergamo), Giuseppe Sala (sindaco di Milano), Leoluca Orlando (sindaco di Palermo), Federico Pizzarotti (sindaco di Parma) ed Emilio Del Bono (sindaco di Brescia). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque miliardi e poteri speciali per ripartire, i sindaci scrivono al premier Giuseppe Conte

ReggioToday è in caricamento