Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

L'opposizione attacca il sindaco: "Accecato dalla campagna elettorale dimentica la Municipale"

Mancata consegna di dispositivi di protezione al comando di viale Aldo Moro. La stoccata arriva dai consiglieri di centrodestra in consiglio comunale dopo la denuncia della Cisl Fp di Reggio Calabria e del Coordinamento regionale polizie locali Cisl

Un controllo della Municipale

"Il sindaco Falcomatà non si smentisce mai, accecato dalla campagna elettorale dimentica ancora una volta il
corpo di Polizia Municipale, negando loro la dotazione di DPI, come mascherine chirurgiche, guanti e tute di
protezione individuale.

La denuncia della Cisl Fp di Reggio Calabria e del Coordinamento regionale polizie locali Cisl non lascia spazio ad interpretazioni". La stoccata arriva dai consiglieri di opposizione in consiglio comunale che incalzano: "Al corpo di polizia municipale, inspiegabilmente, è stata negata la consegna di questi dispositivi nonostante vi fosse una determina dell’8 aprile scorso che vincolava l’Ente comune a consegnare i dispositivi a dipendenti comunali e vigili urbani".

"Non vorremmo - spiegano ancora i rappresentanti di centrodestra - che quelle mascherine siano quelle consegnate ad altri cittadini, quale 'dono del sindaco'.

La consegna di mascherine come di ogni altro dispositivo di protezione non deve innestare alcuna sterile polemica, ma riteniamo sia doveroso che prima di tutto gli agenti della municipale siano dotati degli strumenti necessari per la protezione della loro salute in un momento di così grave di emergenza sanitaria".

Quanto affermato dalla Cisl è stato tra l’altro confermato dall’assessore Zimbalatti che "nel corso della seduta della Commissione controllo e garanzia, presieduta dal consigliere Pizzimenti, tornatasi a riunire su stimolo di tutti i consiglieri di opposizione nella giornata del 28 aprile, ha dato atto del fatto che le mascherine in uso oggi alla polizia municipale non siano state fornite dall’Amministrazione comunale, ma siano frutto per lo più di donazioni". 

Caracciolo,(capogruppo), Lucio Dattola, Imbalzano (FI), Pizzimenti (capogruppo), Dattola, Ripepi, Marino (FdI),  Imbalzano, Maiolino (capogruppo), D’Ascoli, Matalone e Paris (Gruppo Misto) evidenziano tra l’altro "che proprio la Commissione guidata dalla minoranza è stata la prima a riprendere i lavori.

E’ indubbia l’importanza delle riunioni delle Commissioni ove vi è la rappresentanza di tutte le parti politiche, pertanto la ripresa è stata fortemente voluta dall’opposizione, che visto il prolungarsi dell’inattività delle Commissioni (circa 40 gironi) ha sollecitato a più riprese, anche tramite lettera rivolta al prefetto, l’avvio delle Commissioni in modalità digitale, così come previsto dalle nuove norme di legge per ristabilire il dialogo democratico a Palazzo San Giorgio".

Oggi i consiglieri chiedono "che il nostro corpo della municipale sia dotato degli strumenti necessari per la tutela della loro salute e che non si perda l’occasione, tra l’altro, di assegnare una quota parte del materiale delle 30mila mascherine chirurgiche che sono state consegnate al Comune di Reggio da parte della Regione Calabria. Non bastano i video e le parole, ma servono azioni concrete per chi oggi, in strada, si espone a forti rischi di sicurezza sanitaria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opposizione attacca il sindaco: "Accecato dalla campagna elettorale dimentica la Municipale"

ReggioToday è in caricamento