menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa Aurora

Villa Aurora

Dipendente di Villa Aurora positivo, Fp Cgil e SUL proclamano lo stato di agitazione

L'azienda secondo i segretari Francesco Callea e Aldo Libri: "Non ha messo in moto il meccanismo di salvaguardia previsto da diversi Dpcm"

I sindacati Fp Cgil e SUL hanno proclamato lo stato d’agitazione del personale della casa di cura Villa Aurora dopo il caso di positività al Covid 2019 di un dipendente. "L’Azienda - sottolineano i segretari Francesco Callea e Aldo Libri - non ha messo in moto il meccanismo di salvaguardia previsto da diversi Dpcm. Inoltre, risponde non a chi ha scritto per chiedere cosa stessero facendo per tutelare dipendenti, pazienti e visitatori, ma a Cgil, Cisl e Uil, con una sequela di dichiarazioni che abbiamo contestato con beneficio di prova e che ci hanno indotto a proclamare lo stato d’agitazione".

I segretari, generale e regionale, Callea e Libri, chiedono "all’Asp di svolgere il proprio compito di controllo che finora è stato utilizzato in maniera eccessivamente blanda ed a tutti coloro che hanno responsabilità in merito di muovere tutte le verifiche affinchè sia possibile ricostruire la verità dei fatti e, conseguentemente, determinare gli opportuni accorgimenti per limitare i danni che possono derivare dalla spiacevole situazione".

"Continueremo a muoverci per assicurare il massimo di rispetto delle condizioni di lavoro più consone alle norme ed alla gravità del momento. Ci riserviamo - conclude la nota - altre iniziative a tutela della salute e della sicurezza dei dipendenti della struttura, dei pazienti e dei visitatori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento