rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Verso la grande corsa

La "Festa del ritorno": allo start la 40esima edizione della Corrireggio

Una settimana di eventi ha preceduto la tradizionale corsa che torna finalmente dal vivo. Tutto pronto per la grande corsa reggina della Liberazione

Una settimana ricca di eventi e iniziative di successo quella che Corrireggio si lascia alle spalle, mentre si appresta, finalmente dopo due anni, a tornare a correre dal vivo il 25 aprile.

Il circolo di Legambiente “Città dello Stretto” ha organizzato, insieme a una rete di associazioni amiche e sostenitrici da tempo della gara podistica giunta alla 40° edizione, un programma molto ricco intitolato la "Festa del ritorno", che si è svolto nei giorni scorsi. Tanti i protagonisti e i luoghi diversi della città coinvolti in momenti dedicati allo sport, alla sensibilizzazione ecologica, al tema del degrado urbano e della giustizia sociale.

Testimonial d’eccezione quest’anno l’atleta paralimpica Anna Barbaro,  medaglia d’argento di Triathlon femminile a Tokyo 2021, che ha ricevuto la prima maglietta della Corrireggio 2022 dedicata al 50° anniversario del ritrovamento dei Bronzi di Riace. Una maglietta simile a quelle da lei indossate in tanti anni di partecipazione alla corsa più bella della primavera reggina, eppure per divere ragioni, anche private, stavolta speciale.

Corrireggio Parku e Barillà-2Così come l’attrice reggina Cristina Parku, protagonista del film "L’afide e la formica" di Mario Vitale (in foto con Nuccio Barillà). Una storia di sport, formazione e integrazione, girato in Calabria, che è stato proiettato al liceo scientifico Leonardo da Vinci, seguito da un confronto con gli studenti e i docenti della scuola reggina, grazie alla collaborazione del Circolo del Cinema Cesare Zavattini.

Un pomeriggio di sport e animazione sociale invece si è svolto al Palacolor di Pellaro con il torneo di miniBasket "Canestri di pace" organizzato dal Csi Centro Sportivo Italiano.Partecipato e molto significativo l'incontro-dibattito che si è svolto presso la sala Spinelli di Ecolandia ad Arghillà, "Ripartire da qui insieme. Idee, esperienze, progetti veri per piantare bellezza e vivibilità”, al quale sono intervenuti, oltre ai rappresentanti di Legambiente, il sindaco facente funzioni di Reggio Calabria Paolo Brunetti, il presidente del Coordinamento di quartiere Giovanni Votano, e molti cittadini attivi che hanno portato osservazioni e contributi sulle difficili problematiche del quartiere.

È stato presentato il video-documentario molto apprezzato sulla indagine di Legambiente Civico 5.0 relativa all'efficientamento energetico e alle dispersioni di emissioni inquinanti nelle abitazioni civili del quartiere; è stato inoltre illustrato il progetto di riqualificazione urbana "Mosaico verde" nuove piantumazioni in un'area scelta proprio ad Arghillà, portato avanti dal circolo reggino di Legambiente e AzzeroCO2.

Focus poi sulla collina di Pentimele, area verde dalle grandi potenzialità e da sempre oggetto dell’impegno di Legambiente e delle altre associazioni reggine, con il trekking “Cammini di pace”, organizzato dal Cai domenica mattina; un momento artistico, sempre domenica alle 11 in piazza Italia, con lo spettacolo di teatro di strada “Tariik” dei Pagliacci clandestini, che portano a Reggio la staffetta artistica nazionale “Sulla stessa rotta” sul tema dell’emigrazione.

25 aprile: noi corriamo Reggio. Corrireggio anche tu! 

Infine, appuntamento clou, lunedì 25 aprile, alle ore 10.45, per la tradizionale gara podistica, divisa come sempre in due sezioni: la competitiva, per un percorso di 13,5 km che attraverserà tutto il lungomare Falcomatà, per tre giri complessivi - riservata ai tesserati delle società di atletica leggera - e la non competitiva, aperta a tutti, per un percorso di 4,5 km. Novità di quest’anno, l’arrivo alla nuova Arena Lido, zona waterfront.

Sul percorso i partecipanti troveranno una bellissima sorpresa: il Murales dedicato alla Corrireggio e ai Bronzi di Riace, omaggio per il 50° anno dal ritrovamento delle meravigliose statue simbolo della Calabria, opera degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.

Una vera e propria festa aperta a tutti, che vedrà anche un momento di riflessione dedicata al difficile momento internazionale che stiamo vivendo, il “Corridoio Arcobaleno di Pace”, dove associazioni, istituzioni, semplici cittadini snoderanno un lungo arcobaleno come invito alla fine delle ostilità, al dialogo e al disarmo. A unirli una precisa volontà riassunta nello slogan: “camminiamo e corriamo per la Pace. Contro tutte le guerre”.

Come ogni anno, prima della partenza, saranno premiati alcuni rappresentanti dello sport e dell’associazionismo che si sono distinti per particolari meriti. In particolare il premio Corrireggio 2022 andrà alla podista, reggina d’origine, Alessia Bellino, protagonista di una storia personale e sportiva che è un grande esempio di forza e coraggio.

Il Premio alle virtù civiche andrà all’Associazione Plastic Free; il Premio XXIII Memorial “Pippo Ponzio” al Coordinamento Costa Viola, e il Premio Speciale Unvs “Nino Costantino” - Veterani dello Sport - a Luigi Luigiani. Un riconoscimento particolare andrà alle altre testimonial di questa edizione, Anna Barbaro e Cristina Parku.
La manifestazione si avvale del patrocinio del Consiglio regionale della Calabria, della Città metropolitana, del Comune di Reggio Calabria e dell’Ente Parco Nazionale d’ Aspromonte.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Festa del ritorno": allo start la 40esima edizione della Corrireggio

ReggioToday è in caricamento