rotate-mobile
L'allestimento / Centro / Corso Giuseppe Garibaldi

Il Corso Garibaldi accoglie la mostra fotografica sul mistero dei Bronzi di Riace

Realizzata dal Comune, con il supporto della Regione ed il patrocinio del Museo Archeologico, è stata allestita dalla Società BluOcean

Una grande esposizione all'aperto, il Corso Garibaldi si trasforma per tutta la durata delle festività natalizie in una grande sala espositiva che racconta la storia e la bellezza dei Bronzi di Riace. E' stata inaugurata questa mattina a Reggio Calabria la mostra fotografica "Dal mito alla storia: il mistero dei Bronzi di Riace", realizzata dal Comune di Reggio Calabria, in collaborazione con la Regione Calabria e con il patrocinio del Museo Archeologico Nazionale, ed allestita da BluOcean. Il percorso espositivo rimarrà installato per un mese, fino al prossimo 16 gennaio.

Presenti all'inaugurazione l'assessora alla Cultura del Comune di Reggio Calabria, Irene Calabrò, i sindaci facenti funzioni della Città Metropolitana e del Comune di Reggio Calabria, Carmelo Versace e Paolo Brunetti, la vicepresidente della Giunta Regionale, Giusy Princi, il direttore del Museo, Carmelo Malacrino, l'amministratore unico di BluOcean, Francesco Scarpino, l'assessore comunale, Rocco Albanese, ed il consigliere, Franco Barreca.

"Un'iniziativa pensata e realizzata dal Comune di Reggio Calabria - ha spiegato l'Assessora alla Cultura e al Turismo Irene Calabrò - una grande mostra all'aperto che collega simbolicamente e materialmente le bellezze custodite all'interno del Museo Archeologico al cuore della Città. E naturalmente viceversa dal salotto buono del Corso Garibaldi invita a visitare i Bronzi e gli altri tesori del MarRC. Con questa iniziativa abbiamo voluto dare un messaggio forte e simbolico, proponendo all'esterno i tesori custoditi dal Museo, offrendo anche una visione didattica, non scientifica ma esclusivamente divulgativa, delle tesi e le ricostruzioni che hanno tentato di dare risposte sui tanti misteri dei Bronzi di Riace".

“La mostra all’aperto è espressione di grande sinergia interistituzionale, ma soprattutto è occasione di valorizzazione e promozione delle bellezze culturali del nostro territorio. Lo è ancor di più considerato il periodo, legato anche al turismo natalizio, ai tanti che tornano nella propria città natia dal resto del mondo", ha detto la vicepresidente della Regione, Giusi Princi. 

“I miei complimenti all'assessore Irene Calabrò ed al sindaco f.f. Paolo Brunetti, che hanno saputo coinvolgere il territorio, con partner, associazioni ed il Museo Archeologico Nazionale ovviamente. La Regione ha creduto in questa iniziativa – afferma la vice di Roberto Occhiuto - perché si è determinata come opportunità non solo di condivisione con i reggini, ma anche come vetrina d’eccezione all’esterno dei nostri simboli identitari per eccellenza. Colgo l’occasione per fare i complimenti anche a BluOcean per l’’originale soluzione di allestimento, arricchita anche dalla partnership con National Geographic Magazine a cura di prime firme della Society e giovani talenti calabresi. Mettere in mostra i propri tesori è sempre produttivo. Così si riesce a far conoscere meglio valori e territori a chi non li conosce e a determinare appartenenza per chi invece li vive ogni giorno".mostra bronzi 2

"A tal proposito – aggiunge Giusi Princi - in virtù della mia delega anche all’Istruzione, sarà mia premura invitare tutte le scuole della regione a recarsi a Reggio Calabria per seguire il percorso della mostra che porta dritti al Museo. Ho chiesto, infatti, all’assessore Calabrò di poter allungare un po’ i tempi di permanenza della mostra sul Corso Garibaldi. Sono certa sarà un’ulteriore occasione per far conoscere ad altri tutte le bellezze che Reggio e il suo territorio possono offrire. Insieme alle risorse già stanziate per altrettanti importanti eventi, come ‘Epicurè’ della Camera di Commercio, il convegno internazionale organizzato al MArRc dalla Soprintendenza, l’Opera ‘Adriana Lecouvreur’ al Teatro Cilea, anche questo finanziamento regionale dimostra la positiva ricaduta che gli eventi legati al Cinquantenario stanno avendo tanto a livello nazionale ed internazionale quanto territoriale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Corso Garibaldi accoglie la mostra fotografica sul mistero dei Bronzi di Riace

ReggioToday è in caricamento