rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Il bollettino

Covid, in Calabria aumentano contagi e ricoveri: ci sono 2.196 casi e 2 morti

Omicron 5 continua ad espandersi nelle cinque province. Il tasso di positività aumenta al 31,92%. Il Reggino conta 642 nuovi casi

Omicron 5 continua a farla da padrone anche in Calabria ed i contagi da Covid, insieme ai ricoveri ospedalieri, sono in crescita nelle ultime 24 ore.

La regione conta 2.196 nuovi casi, intercettati dopo 6.879 tamponi processati sull'intero territorio, che allungano a 420.825 il totale delle persone infettate dal virus a seguito di 3.255.964 test eseguiti dal personale sanitario dall'inizio dell'emergenza sanitaria.

In rialzo anche l'indice di positività che si ferma oggi al 31,92% mentre cresce, purtroppo, la drammatica lista delle vittime (2.681) a seguito degli ultimi due decessi registrati nelle province di Cosenza e Vibo Valentia. E' quanto segnalano i dati dei dipartimenti di prevenzione delle aziende sanitarie provinciali e diffusi dal bollettino della Regione Calabria.

I casi nelle province

Sempre avanti la provincia di Cosenza per numero di contagi, 849 casi, seguita da Reggio Calabria 642, Catanzaro 421, Crotone 170 e Vibo Valentia 69. Altra regione o stato estero 45.

Negli ospedali, nel saldo tra ingressi ed uscite, aumentano di di 8 i ricoveri in area medica (200) e di 1 in terapia intensiva (8). In costante crescita attualmente positivi (1.451, 41.625) ed isolati a domicilio (1.442, 41.417). Ci sono anche 743 nuove guarigioni (376.519)

I dettagli

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio Calabria: casi attivi 6.782 (44 in reparto, 2 in terapia intensiva, 6.736 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 145.937 (145.937 guariti, 792 deceduti); Catanzaro: casi attivi 4.694 (64 in reparto, 4 in terapia intensiva, 4.626 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 62.550 (62.223 guariti, 327 deceduti); Cosenza: casi attivi 27.047, (66 in reparto, 1 in terapia intensiva, 26.980 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 86.824 (85.688 guariti, 1.136 deceduti); Crotone: casi attivi: 1.279 (15  in reparto, 0 in terapia intensiva, 1.264 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 41.934 (41.697 guariti, 237 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 942 (11 in reparto, 0 in terapia intensiva, 931 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 39.796 (39.620 guariti, 176 deceduti).

Omicron 5: come riconoscere i sintomi e quando fare un tampone

Ma quali sono i sintomi di Omicron 5 e come riconoscerli? Per chi si è protetto con i vaccini anti Covid, i sintomi sono in gran parte sovrapponibili a quelli di un raffreddore con starnuti e rinorrea (quest'ultima indica la fuoriuscita di muco o altro liquido dal naso e dalla gola; viene anche detta comunemente "naso che cola").

Gli esperti parlano anche di possibile laringite o faringite, cefalea accompagnata da affaticamento. Possono associarsi dolori muscolari, riduzione dell'appetito, tosse insistente, sintomi gastrointestinali con nausea e diarrea. Si può avere febbre. In genere dopo 4/5 giorni si torna alla normalità. Questo ovviamente nei soggetti vaccinati contro il covid, mentre desta ancora preoccupazione l'effetto che ha nei soggetti non vaccinati, soprattutto se appartenenti a categorie deboli. Per distinguere i sintomi del virus da quelli di una malattia respiratoria diversa, come raffreddore o influenza, bisogna innanzitutto consultare il proprio medico di base ed effettuare un tampone per escludere o confermare l'infezione. 

Le cose da sapere su Omicron 5

La precisazione del bollettino

L'Asp di Catanzaro comunica: "Oggi 439 positivi di cui 18 fuori regione", quella di Cosenza che: "Nel setting fuori regione si registrano 26 nuovi casi a domicilio", ed infine Vibo Valentia: "Nel setting fuori regione si registrano 1 nuovi casi a domicilio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Calabria aumentano contagi e ricoveri: ci sono 2.196 casi e 2 morti

ReggioToday è in caricamento