Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Centro / via modena

Covid, il Campo Coni torna ad essere impianto sportivo e parco ludico: ecco tutte le novità

A darne notizia l'assessore Palmenta. Oltre agli atleti, ogni cittadino, dalle ore 13.30 alle ore 19 e fino ad un massimo di 15 persone alla volta, avrà accesso alla struttura limitatamente all'area esterna alla recinzione della pista d'atletica

Il Campo Coni di Modena

Il campo scuola Coni Aldo Penna del rione Modena torna ad essere, contemporaneamente, impianto sportivo e parco ludico all'aperto nel rispetto delle misure anti Covid. Oltre agli atleti, ogni cittadino, dalle ore 13.30 alle ore 19 e fino ad un massimo di 15 persone alla volta, avrà accesso alla struttura limitatamente all'area esterna alla recinzione della pista d'atletica.

È la novità più importante contenuta nella delibera approvata dalla giunta comunale con la quale, l'amministrazione comunale, ha prorogato l'affidamento dell'impianto alla Federazione italiana di atletica leggera (Fidal).

A darne notizia l'assessore allo sport, Giuggi Palmenta che spiega: "Il grande lavoro svolto dalla Fidal ci ha portato a continuare, convintamente, il percorso intrapreso lo scorso anno. In pochissimo tempo, dunque, la Federazione è riuscita ad organizzare diverse manifestazioni agonistiche garantendo, al tempo stesso, efficienza nei servizi di manutenzione, gestione e collaborazione con le altre realtà sportive e con l'associazione Carabinieri. Quindi, fino al prossimo dicembre, l'impianto Penna sarà appannaggio della Fidal così da consentire la ripresa degli allenamenti di tutte le società e favorire l'attività motoria libera ed individuale dei singoli cittadini".

"Così - aggiunge la delegata di giunta - l'impianto sportivo tornerà ad essere anche un Parco aperto al pubblico che, tuttavia, sarà chiamato a rispettare precise prescrizioni onde evitare possibili pericoli legati alla pandemia in corso, oltre a quelli strettamente riferibili alle attività sportive degli atleti tesserati.

Per questo motivo, facciamo affidamento sul buon senso dei cittadini affinché, dalle ore 13.30 alle ore 19, usufruiscano soltanto degli spazi esterni alla pista d'atletica e, comunque, in un numero non superiore a 15 persone. Nel rispetto di tutti è bene che ognuno possa sfruttare gli spazi giusto per il tempo necessario allo svolgimento delle proprie attività".

"Siamo particolarmente soddisfatti di questa partnership e dei risultati raggiunti - conclude l'assessore - soprattutto per il momento particolare attraversato dai cittadini, costretti a soffrire restrizioni e confinamenti per un'emergenza sanitaria che non può e non deve mai farci perdere la speranza. Oggi, grazie anche al contributo dei dipendenti comunali, potremo contare sul Parco Penna pure solo per fare una semplice passeggiata. E questo, deve renderci ancora più ottimisti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, il Campo Coni torna ad essere impianto sportivo e parco ludico: ecco tutte le novità

ReggioToday è in caricamento