Coronavirus, il sindaco Falcomatà con gli imprenditori: "Non siano i soli a pagare"

Il primo cittadino di Reggio Calabria interviene dopo le proteste civili dei rappresentanti dei settori sui quali la crisi sta pesando per le chiusure imposte contro il Covid

Il sindaco Giuseppe Falcomatà

"Siamo al loro fianco, siamo in prima linea perchè comprendiamo pienamente le problematiche di un settore che lentamente e quotidianamente stava provando a rialzarsi rispetto alle complicazioni e negatività legate alla Fase uno".

Così alla Dire il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà sulle proteste di imprenditori e titolari di attività sportive in città verso le disposizioni inserite nell'ultimo Dpcm. "Ci sentiamo parte della protesta - ha aggiunto - che al momento si sta svolgendo civilmente e senza disordini.

Rispetto a quello che è il ruolo da sindaco, stiamo lavorando a quello che può essere uno stimolo nei confronti del governo affinchè le misure di ristoro per tutto il comparto delle attività produttive, ristorazione e le associazioni sportive non tardino ad arrivare.

Se bisogna affrontare nuove misure restrittive per evitare il diffondersi del contagio - ha concluso Falcomatà - è bene che si faccia nella piena consapevolezza che a pagare siano solo i commercianti, gli imprenditori e il mondo dello sport e chi sta subendo i prima persona queste restrizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Coronavirus, la Calabria resta in zona rossa: nuova ordinanza del ministro Speranza

  • Un malore stronca un anziano sul centralissimo Corso Garibaldi

  • Birre al bergamotto e all’estratto di olive conquistano il palato e fanno bene alla salute

  • Le menti del "Farmabusiness" avevano puntato anche la Città dello Stretto

  • Pioggia e vento su Reggio Calabria, allerta meteo arancione: il Comune attiva il Coc

Torna su
ReggioToday è in caricamento