rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
L'sos

Covid: quarta dose non ingrana e Cartabellotta lancia l'allarme

Per il presidente della fondazione Gimbe sarebbe un errore arrivare all'autunno con una copertura troppo bassa, in Calabria la copertura supera di poco il 2%

La quarta dose non ingrana. All'11 maggio ne sono state somministrate 384.600: in base alla platea ufficiale (4.422.597 di cui 2.795.910 di over 80, 1.538.588 pazienti fragili della fascia di età 60-79 e 88.099 ospiti delle Rsa), il tasso di copertura nazionale per le quarte dosi è dell'8,7%, con nette differenze regionali dal 2,4% del Calabria al 18% del Piemonte.

Questi i dati del monitoraggio settimanale indipendente della fondazione Gimbe sull'epidemia di Covid-19 in Italia. Sempre all'11 maggio sono state somministrate 166.483 quarte dosi agli immunocompromessi, con una copertura del 21% e nette differenze regionali: dal 3,8% del Molise al 73,1% del Piemonte. "Le inaccettabili disuguaglianze regionali sulle coperture con le quarte dosi - commenta Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe - dimostrano che le strategie di chiamata attiva sono molto più efficaci della prenotazione volontaria".

Tuttavia, "la lentezza con cui procedono le somministrazioni è spia di una serpeggiante esitazione vaccinale, spesso alimentata da discutibili consigli sanitari, che invitano ad aspettare l'autunno per effettuare l'ulteriore richiamo con vaccini 'aggiornati'. In realtà, questa strategia attendista può essere molto rischiosa - sottolinea - per tre ragioni. Innanzitutto, non vi è alcuna certezza su quando saranno disponibili questi vaccini 'aggiornati'; in secondo luogo, i dati dimostrano sia il calo progressivo dell'efficacia vaccinale sulla malattia grave, sia una elevata mortalità negli over 80 già coperti con la terza dose; infine, si consolidano sempre più le prove di efficacia della quarta dose nel ridurre ospedalizzazioni e decessi. Senza mezzi termini: tenendo conto sia della particolare fragilità della platea a rischio, sia della elevata circolazione virale, la quarta dose deve essere fatta subito".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: quarta dose non ingrana e Cartabellotta lancia l'allarme

ReggioToday è in caricamento