rotate-mobile
Lotta al Covid

Per la scuola niente Dad e mascherine Ffp2 per docenti e alunni

L'intervento di Santo Biondo, segretario generale Uil Calabria: "Per garantire le lezioni in sicurezza c’è un solo modo: vaccinare, organizzando le postazioni per la somministrazione del siero, presso gli istituti scolastici"

"Sulla scuola non si può scherzare! Piuttosto che di Dad dovremmo discutere di come diffondere il tempo pieno al sud, soprattutto nelle nostre aree interne". Lo afferma Santo Biondo, segretario generale Uil Calabria che incalza: " Occorre limitare al massimo il ricorso alla Didattica a distanza, ipotizzandola solo nei casi di estrema ratio. Per garantire le lezioni in sicurezza c’è un solo modo: vaccinare, organizzando le postazioni per la somministrazione del siero, presso gli istituti scolastici".

"Così come appare non più rinviabile - conclude Biondo - la dotazione al personale docente, a quello amministrativo e agli studenti delle mascherine Ffp2: quelle rese obbligatorie dalle ultime disposizioni governative per frenare il contagio da Covid-19. I nostri ragazzi hanno già pagato abbastanza le conseguenze della pandemia, sia sul piano della socialità che su quello dell’apprendimento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la scuola niente Dad e mascherine Ffp2 per docenti e alunni

ReggioToday è in caricamento