rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Ondata di contagi

Emergenza Covid, scuole chiuse a Reggio: l'ordinanza di Brunetti

Con decorrenza dal 10 al 15 gennaio 2022. Il sindaco facente funzioni Brunetti al termine della riunione con la task force sanità: "Necessario monitorare andamento contagi, se necessario lo stop sarà prolungato". Chiusure degli istituti scolastici sul territorio metropolitano

Il Covid e la sua variante Omicron non danno tregua e i contagi si espandono alla velocità della luce. Per questo motivo il sindaco facente funzioni Paolo Brunetti ha firmato l'ordinanza con cui si dispone la sospensione, "a tutela della salute pubblica", delle attività didattiche in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado della città, sia pubbliche e private, con esclusione degli asili nido, con decorrenza dal 10 al 15 gennaio 2022.

Il provvedimento si è reso necessario alla luce del forte incremento dei contagi che si sta registrando in città e che sta determinando una pressione crescente sulle strutture ospedaliere. Un dato, quest'ultimo, che è emerso in maniera chiara anche dalla nota del direttore sanitario del Gom la quale informa che "l'attuale andamento del numero dei contagi legato al Covid 19 è in crescita e che la pressione sull'ospedale può diventare insostenibile".

Brunetti Paolo-3In questo contesto, Paolo Brunetti sta seguendo da vicino l'evolversi della situazione attraverso una continua attività di interlocuzione e confronto con la Prefettura, la Regione Calabria, la direzione sanitaria del Grande ospedale metropolitano, le autorità sanitarie e gli esperti della task force comunale sulla sanità che in serata si è riunita per fare il punto della situazione alla presenza, fra gli altri, degli assessori comunali Demetrio Delfino e Lucia Nucera e del consigliere Giuseppe Giordano.

"Abbiamo assunto questa decisione, che è stata pienamente condivisa dai componenti della task force - spiega Brunetti - consapevoli del momento che stiamo vivendo in conseguenza della nuova ondata di contagi causata dalla variante Omicron del Covid 19. È necessario in questa fase attuare un attento monitoraggio della situazione e nel contempo favorire la campagna vaccinale, con particolare attenzione alle fasce d'età comprendenti bambini e ragazzi.

Naturalmente, - conclude il sindaco facente funzioni - tale misura potrà essere eventualmente prorogata nei prossimi giorni, in ragione delle ulteriori esigenze che verranno imposte dalla diffusione dei contagi, contemplando la possibilità di un nuovo allungamento del periodo di sospensione dell'attività didattica in presenza".

"Aumento contagi e sospensione attività didattica": il commento sui social di Falcomatà

Dissesto evitato falcomata-2"Qualche giorno fa ho dichiarato tutta la mia preoccupazione per l'aumento vertiginoso dei contagi sul nostro territorio. Le evoluzioni delle ultime ore confermano che la situazione non è sotto controllo e le stesse autorità sanitarie dichiarano di aver difficoltà a mantenere il tracciamento sui contagi.

Per questo condivido la decisione di sospendere la didattica in presenza adottata dai sindaci del nostro territorio e ringrazio tutti i componenti della task force comunale sulla sanità che sta continuando a lavorare con grande attenzione e dedizione. So bene che la didattica a distanza nei fatti è una negazione dell'attività scolastica, soprattutto sotto il profilo dell'umanità e della socialità tra i ragazzi, oltre a provocare difficoltà anche nell'organizzazione familiare.

Ma la chiusura non deve essere intesa come un semplice rinvio del rientro in classe, ma come un periodo da utilizzare per le vaccinazioni di bambini e ragazzi. È l'unico modo per uscirne. Comprendo la preoccupazione, ma è fondamentale che le famiglie collaborino".

Scuole chiuse e dad nel territorio metropolitano: elenco in aggiornamento

  • Scilla (fino al 15 gennaio)
  • Palmi (fino al 15 gennaio)
  • Bagnara Calabra (dal 10 al 15 gennaio)
  • Cinquefrondi (fino al 15 gennaio)
  • Melicucco (fino al 15 gennaio)
  • Gioia Tauro (fino al 15 gennaio)
  • Oppido Mamertina (fino al 15 gennaio)
  • Taurianova (fino al 15 gennaio)
  • San Roberto (fino al 15 gennaio)
  • Rizziconi (dal 10 fino al 22 gennaio)
  • Melito Porto Salvo (10 e 11 gennaio)
  • Montebello Jonico (dal 10 fino al 15 gennaio)
  • Motta San Giovanni (fino al 15 gennaio)
  • Palizzi (fino al 23 gennaio)
  • Roghudi (fino al 15 gennaio)
  • Stilo (fino al 15 gennaio)
  • Anoia (fino al 17 gennaio)
  • Sant'Agata del Bianco (fino al 15 gennaio)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid, scuole chiuse a Reggio: l'ordinanza di Brunetti

ReggioToday è in caricamento