rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
La decisione / Condofuri

Il sindaco Iaria dispone la chiusura delle scuole sino al 30 gennaio

Il primo cittadino di Condofuri sceglie di puntare sulla Dad per tre settimane, nel territorio comunale segnalati 88 casi

Il Comune di Condofuri, guidato dal sindaco Tommaso Iaria, ha deciso di chiudere le scuole comunali di ogni ordine e grado sino al 30 gennaio. Dove non è riuscito il presidente della giunta regionale campana, Vincenzo De Luca, c’è l’ha fatta il sindaco di un piccolo comune della provincia di Reggio Calabria. In controtendenza anche rispetto ai colleghi della provincia reggina che hanno scelto di chiudere le scuole sino al 15 gennaio.

Il primo cittadino lo ha deciso vergando l’ordinanza numero 11 dell’otto gennaio, con la quale  ordina la sospensione, a tutela della salute pubblica, delle attività didattiche in presenza in tutte le scuole pubbliche e private di ogni ordine e grado ricadenti nel territorio del Comune di Condofuri con decorrenza dal 10 gennaio 2022 e fino al 30 gennaio 2022 (3 settimane), salve ulteriori e diverse valutazioni in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica.

Contestualmente, poi il sindaco Iaria ha ordinato che  sia garantita in tutte le scuole la didattica in presenza, secondo quanto previsto dal decreto del ministro dell'Istruzione numero 89 del 7 agosto 2020 e dall'ordinanza del ministro dell'Istruzione numero 134 del 9 ottobre 2020, a tutti gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Allo stesso tempo, il primo cittadino ha demandato all’Istituzione scolastica territorialmente competente il compito di continuare a garantire il diritto allo studio degli alunni di ogni ordine e grado, presenti sul territorio, con l’attivazione della didattica a distanza al fine di garantire il percorso formativo degli alunni e la continuità dell’azione didattica educativa.

Alla base della decisione del sindaco “l’evolversi della curva epidemiologica del contagio da Covid-19 sul territorio comunale, e la necessità di “non vanificare gli sforzi di decongestionamento dell’ospedale cittadino, di dover intervenire a tutela della salute pubblica con ogni iniziativa utile volta a scongiurare il rischio di ulteriori diffusioni del contagio”. Ma non solo, nell'ordinanza il sindaco Iaria ricorda il richiamo dei vertici sanitari del Grande ospedale metropolitano, che aveva chiesto di valutare la chiusura delle scuole per almeno 2/3 settimane in rapporto alla stima dei dati che verranno di volta in volta rilevati, e l'appello del sindaco farcente funzioni della Città metropolitana, Carmelo Versace di procedere alla chiusura delle scuole per frenare i contagi. 

Allo stato attuale, stando al report dell’unità di crisi istituita dalla prefettura di Reggio Calabria, risultano positivi 88 casi su 5.121 abitanti (1,72%).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Iaria dispone la chiusura delle scuole sino al 30 gennaio

ReggioToday è in caricamento