rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
I funerali dei fidanzati / Rosarno

Tragedia di Rosarno, l'addio a Gessica e Francesco con due diverse cerimonie

Eseguita l'autopsia, i corpi dei fidanzati sono stati restituiti alle famiglie e per loro martedì 6 febbraio si svolgeranno esequie parallele

Due funerali paralleli, a Rosarno e San Ferdinando, domani permetteranno a familiari e amici di dire addio a Francesco Giovinazzo e Gessica Muià, i due giovani fidanzati deceduti nel tragico incidente lo scorso 30 gennaio.

Oggi è stata eseguita l'autopsia sui corpi delle vittime, restituiti poi alle famiglie che hanno subito organizzato le esequie, in due luoghi diversi, quelli in cui vivevano e dove hanno lasciato i loro affetti.

Stessa ora, le ore 15 di domani, martedì 6 febbraio, ma per Gessica la cerimonia funebre si svolgerà nella chiesa madre di San Ferdinando, per Francesco nella chiesa Santa Maria Addolorata di Rosarno. Morti insieme, uniti più che mai poco dopo la proposta di matrimonio che il giovane aveva fatto alla compagna ricevendo un sì, nel giorno dell'ultimo saluto saranno lontani per consentire a tutti i concittadini di manifestare cordoglio nelle loro città.

Nulla è trapelato sull'esito dell'esame autoptico, sulla dinamica dell'incidente resta in piedi l'ipotesi dell'alta velocità. Ma a turbare l'opinione pubblica, pur nel dolore e la pietà per il destino dei due 23enni, è anche la guida senza patente né assicurazione auto da parte di Francesco.

Una leggerezza costata due vite, a cui avrebbe potuto aggiungersi quella del ventenne cugino di Giovinazzo, gravemente ferito e rimasto a lungo incosciente nel reparto di rianimazione del Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria. Il ragazzo si è svegliato ed è adesso fuori pericolo, sebbene ancora ricoverato, con la terribile memoria di quella tragica notte nella quale in una strada di Rosarno ha perso due persone care. Un incidente scioccante perché avvenuto nel centro abitato, sotto gli occhi di testimoni scioccati dall'impatto della Fiat 500 del giovane operaio edile contro un pilastro di cemento.

Dalla notizia dell'incidente mortale non si sono mai fermati sui social i messaggi di lutto e i ricordi di chi conosceva la giovane coppia, che programmava nozze da sogno nella primavera del 2025. Un'amica di Gessica scrive: "Sono l’ultima persona che avete visto e abbracciato nella sera del tuo compleanno e della proposta meravigliosa di Francesco. Mi avete accompagnata e la gioia nei vostri occhi mi sorrideva anche nel cuore. Francesco sono sicura che ti prenderai cura di lei per sempre anche lassù".

E qualcun altro ricorda la grave perdita familiare subìta dalla ragazza strappata alla madre e alle due legatissime sorelle: "Gessica continuavi a dire che ti mancava il tuo papà ora sei con lui per l'eternità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Rosarno, l'addio a Gessica e Francesco con due diverse cerimonie

ReggioToday è in caricamento