rotate-mobile
Prefettura

Disco verde per il documento di Protezione civile della diga del Menta

Costituisce anche il quadro di riferimento per la redazione della pianificazione di emergenza relativa ai territori. La soddisfazione della prefetta Vaccaro

La prefetta di Reggio Calabria, Clara Vaccaro, ha approvato il documento di protezione civile relativo alla diga del Menta, ubicata nel Comune di Roccaforte del Greco.

Finalità della diga è la regolazione dei deflussi del torrente Menta per utilizzo prevalentemente potabile e, in parte, idroelettrico.

"Il citato documento - spiegano dalla prefettura - stabilisce le specifiche condizioni per l’attivazione del sistema di protezione civile e le comunicazioni e le procedure tecnico amministrative da attuare nel caso di eventi, temuti o in atto, coinvolgenti l’impianto di ritenuta o una sua parte, e rilevanti ai fini della sicurezza della diga e dei territori di valle (“rischio diga”), e nel caso di attivazione degli scarichi della diga stessa con portate per l’alveo di valle che possono comportare fenomeni di onda di piena e rischio di esondazione (“rischio idraulico a valle”)".

Il documento di Protezione civile, unitamente agli studi sulla propagazione delle piene artificiali per manovre volontarie degli organi di scarico e per ipotetico collasso dello sbarramento, costituisce anche "il quadro di riferimento per la redazione della pianificazione di emergenza relativa ai territori che possono essere interessati dagli effetti derivanti dalla presenza della diga, oltre il Comune di Roccaforte anche quelli di Roghudi e Condofuri. Soddisfazione è stata manifestata dalla prefetta Vaccaro per il lavoro svolto in proficua sinergia dai diversi Enti e istituzioni coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disco verde per il documento di Protezione civile della diga del Menta

ReggioToday è in caricamento