rotate-mobile
La denuncia

Disabilità, l'affondo di Milia: "Vuoto totale nel trasporto, il servizio è necessario"

Il capogruppo al Comune di Forza Italia: "Oltre a farci portavoce delle istanze dei più svantaggiati ci rendiamo anche disponibili a sviluppare un progetto e supportare l’iter burocratico per strutturare un servizio che manca da troppo tempo"

"Da troppi anni si attende invano che venga organizzato un servizio basilare per le famiglie che vivono la disabilità: il trasporto. A Reggio Calabria questo servizio, che – lo ricordiamo è un diritto non è strutturato dal lontano 2015. Da allora, in sostituzione del servizio, il Comune ha ben deciso di lavarsi la coscienza con rimborsi che spesso non coprono neppure i costi e che, per di più, da circa 2 anni non sono neppure erogati".

E' quanto afferma Federico Milia, capogruppo di Forza Italia al Comune che incalza: "Mentre l’Amministrazione accampa scuse su scuse, i fatti dicono che le famiglie sono totalmente abbandonate alle proprie possibilità, perché il servizio non esiste. Un vuoto che crea notevoli disagi alle famiglie. Anzitutto per una questione di sicurezza, sia dei mezzi di trasporto che delle persone trasportate; poi per i disagi logistici ed organizzativi che ne derivano; non di meno anche per questioni economiche.

Per legge, in realtà, il servizio dovrebbe essere effettuato mediante mezzi appositamente dedicati e attrezzati, anche per la grave disabilità motoria, e provvisti di autista e di accompagnatore; organizzazione indispensabile per sollevare le famiglie dal farsi carico del trasporto dei loro familiari (famiglie monoparentali, genitori anziani, nuclei sprovvisti di automezzo, nuclei con entrambi i genitori lavoratori). Chi ha a carico un disabile, in sostanza, non trova alcun supporto da parte del Comune di Reggio". 

"Di conseguenza, - continua Milia - rischiando di affidarsi anche a persone poco qualificate, chi ha questi disagi naviga a vista, aiutato da parenti e amici o dalle poche realtà private che a malapena riescono a campare (con grande fatica). Già ad inizio legislatura, come Forza Italia, avevamo suggerito all’ssessore alle politiche sociali Demetrio Delfino diverse opzioni per organizzare il trasporto. Ovviamente suggerimenti rimasti inascoltati. Ma il problema non è che non è stata ascoltata Forza Italia, ma piuttosto le istanze di cittadini e associazioni".

"Lo ribadiamo a chiare lettere - ribadisce il capogruppo azzurro - il servizio è necessario. Oltre a farci portavoce delle istanze dei più svantaggiati, come Forza Italia ci rendiamo anche disponibili a sviluppare un progetto e supportare l’iter burocratico per strutturare un servizio che manca da troppo tempo. C’era e adesso non c’è più. Non possiamo pensare, nel 2022, addirittura di regredire, anziché andare avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità, l'affondo di Milia: "Vuoto totale nel trasporto, il servizio è necessario"

ReggioToday è in caricamento