"Più persone del consentito e sicurezza inadeguata": chiusa la discoteca Metropolis

Il provvedimento è scattato dopo i controlli della squadra amministrativa della Questura nei locali della movida cittadina. Riscontrate anche carenze igienico-sanitarie e condizioni di salubrità dell’ambiente assolutamente inadeguate

Un numero maggiore di persone oltre il consentito, carenze igienico-sanitarie, condizioni di salubrità dell'ambiente assolutamente inadeguate e irregolarità amministrative. Con queste motivazioni gli agenti della divisione di polizia amministrativa e sociale della Questura di Reggio Calabria hanno chiuso la discoteca Metropolis, ex Indastrya, di San Gregorio.

Polkizia squadra amministrativa-2I poliziotti, dopo un'ispezione all'interno del locale, effettuata nel corso di una serata, hanno accertato "violazioni alla normativa in materia di pubblici spettacoli ed intrattenimenti e di somministrazione di bevande alcoliche".

Dopo le verifiche della polizia "sulla palese difformità tra quanto dichiarato e quanto realizzato", e considerati i gravi rischi a cui erano esposti i partecipanti all'evento, l'ufficio competente del Comune per il settore sviluppo economico, servizio pubblici esercizi e pubblico spettacolo, ha emanato un’ordinanza di cessazione immediata dell’attività commerciale, di somministrazione di alimenti e bevande e di utilizzo della struttura, in assenza delle dovute condizioni igienico sanitarie e di sicurezza previste dalle norme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rocco Santo Filippone: il mediatore "un passo sotto Dio" nella gerarchia mafiosa

  • Intercettazioni e collaboratori di giustizia, le basi investigative dell'operazione "Pedigree"

  • Operazione "Pedigree", 500 euro per portare un cellulare in carcere a Maurizio Cortese

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • 'Ndrangheta, schiaffo alle storiche cosche Serraino e Libri: ecco i nomi dei 12 arrestati

Torna su
ReggioToday è in caricamento