Dichiarato il dissesto all'Asp, buco di 400 milioni

La commissione straordinaria dell'azienda sanitaria provinciale è subentrata dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose

La sede dell'Asp (foto google maps)

Nuovo capitolo per la sanità calabrese. Reggio e tutte le zone limitrofe vivono una situazione di costante emergenza e in uno stato di precarietà da ormai troppo tempo. Al peggio sembra non esserci mai fine e la notizia arriva direttamente dall'Asp.

La commissione straordinaria, insediata dopo lo scioglimento dell’azienda sanitaria reggina per infiltrazioni mafiose, ha dichiarato il dissesto finanziario dell’Asp di Reggio Calabria. Nell’atto firmato dai commissari Giovanni Meloni, Maria Carolina Ippolito e Domenico Giordano si parla di "reiterate irregolarità nella gestione dei bilanci e di una manifesta e reiterata incapacità di gestione". Il buco finanziario dell'Azienda sanitaria ammonterebbe a circa 400 milioni di euro.

Dissesto Asp, la lettera di Falcomatà: "Serve una presa di coscienza collettiva

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Inizio anno scolastico, mancata nomina assistenti disabili: l'intervento di Marziale

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Stretta dei Nas sul territorio: sequestrata una clinica e locali chiusi in provincia

Torna su
ReggioToday è in caricamento