Balneazione off-limits in città: i dati sfavorevoli dell'Arpacal

I prelievi dei campioni sono stati effettuati nelle zone di: "Catona-Bar Reitano" e "500 mt nord torrente Annunziata"

L'Arpacal, agenzia regionale per la protezione dell'ambiente della Calabria, in mattinata ha trasmesso al sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, gli esiti dei prelievi di campioni di acqua i cui risultati analitici hanno dato esiti sfavorevoli alla balneazione.

I punti analizzati, dal Servizio tematico acque del dipartimento provinciale Arpacal, sono stati effettuati dal personale nelle zone di:
Catona – Bar Reitano - cod. IT018080063002 - enterococchi oltre il valore limite
500 mt nord torrente Annunziata - cod. IT018080063023 - escherichia coli oltre il valore limite

"La balneazione, come comunica l'Arpacal - è permanentemente vietata nel punto denominato “500 mt nord Torrente Annunziata” cod- 11018080063023, in quanto, oltre ai risultati di non conformità evidenziati, l’area risulta in qualità scarsa’ come trasmesso alla Regione Calabria con nota prot. n. 22403 del 09/05/2019  – Classificazione delle acque destinate alla Balneazione annualità.2019".

Secondo la normativa nazionale in materia, il Comune, ricevuta la comunicazione di esito sfavorevole delle analisi, è tenuto a fare apporre apposita cartellonistica nei punti interessati dalle analisi, previa emissione di ordinanza sindacale che vieti temporaneamente o permanentemente la balneazione.

Lo stesso dicasi per l’eventuale ordinanza, da emettere per revocare la precedente qualora i risultati delle analisi suppletive siano rientrati nei limiti normativi e quindi con esito favorevole.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Niente cure dall'Asp per bimbo autistico, la madre: "Mi vergogno di essere calabrese"

  • Omicidio a Rosario Valanidi: ecco chi era l'uomo freddato a colpi di pistola

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

Torna su
ReggioToday è in caricamento