Venerdì, 19 Luglio 2024
La smentita

Documentazione Fenice amaranto, Brunetti: "Nessun blitz dei carabinieri a Palazzo San Giorgio"

In una nota stampa le precisazioni del Comune e del sindaco facente funzioni: "L'intervento dei militari è stato richiesto dal consigliere Ripepi per non meglio specificati motivi. L'Ente tutelerà la propria immagine e reputazione nelle sedi competenti"

"Tutta la documentazione in merito alla manifestazione d'interesse per l'assegnazione del titolo sportivo ad una società candidata a rappresentare Reggio Calabria nel campionato di calcio di serie D, richiesta dal consigliere comunale Massimo Ripepi e dallo stesso visionata nella giornata di domenica durante l'incontro avuto col sindaco facente funzioni Paolo Brunetti, è stata regolarmente consegnata al consigliere di minoranza nella giornata odierna, dando seguito alla domanda di accesso agli atti formulata lo scorso 12 settembre". 

La diretta social del consigliere comunale Massimo Ripepi: "Ho chiamato i carabinieri. Manca l'atto amministrativo"

In una nota l'Amministrazione comunale ed il sindaco facente funzioni specificano che "nessun blitz dei carabinieri si è registrato a Palazzo San Giorgio, il cui intervento è stato richiesto dal consigliere Ripepi per non meglio specificati motivi. I militari dell'Arma, dunque, hanno solo risposto ad una sollecitazione del consigliere comunale e non hanno acquisito alcun atto, né ascoltato il sindaco facente funzioni o altri rappresentanti dell'amministrazione comunale, limitandosi a verbalizzare il motivo dell'attività posta in essere".

"Sulla vicenda - si conclude la nota - si stigmatizza l'enfasi data ad una "non notizia". L'Ente tutelerà la propria immagine e reputazione nelle sedi competenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documentazione Fenice amaranto, Brunetti: "Nessun blitz dei carabinieri a Palazzo San Giorgio"
ReggioToday è in caricamento