rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Centro / Via Giuseppe Melacrino, 21

Il grande cuore del Kiwanis: donata una barella antimicrobica Covid al Gom

Il reparto di terapia intensiva e anestesia dell'ospedale reggino ha ricevuto in dono un’attrezzatura più che necessaria. La soddisfazione del luogotenente Previtera: "Spirito di servizio concreto per la comunità"

Atti di generosità in favore della cittadinanza, sempre ben accetti e accolti a braccia aperte. Gli 11 club Kiwanis della divisione 13 Calabria Mediterranea hanno compiuto un gesto significativo, donando al Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria un'utilissima barella antimicrobica Covid.

I rappresentanti degli 11 club, guidati dal luogotenente governatore Rosario Previtera, sono stati ricevuti da Sebastiano Macheda, in qualità di primario del reparto di terapia intensiva e anestesia, sezione che nello specifico potrà usufruire dell'attrezzatura. Lo stesso dottore è stato insignito con il pin del distretto “Kiwanis is my superpower” in quanto “è come un supereroe che tutti i giorni è in trincea, sia nelle emergenze quotidiane sia nella sua preziosa e innovativa attività di ricerca e sperimentazione contro il Covid-19”. 

Contributo nazionale

Il regalo fa parte della grande iniziativa portata avanti dai kiwaniani di tutto il distretto Italia - San Marino, relativa alla raccolta fondi nazionale "Doniamo un Respiro", incentrata sull'acquisto di respiratori e attrezzature sanitarie utili contro la pandemia, da destinare agli ospedali Covid con maggiori necessità.

L'attività, in corso ormai da mesi, è coordinata dal governatore del Kiwanis Maura Magni, oltre la presenza di testimonial d'eccezione come Valeria Marini e Vittorio Brumotti.

Le dichiarazioni

Macheda Nuccio e Previtera Rosario-2La consegna della barella, momento intenso di gratitudine e soddisfazione, ha fatto da sfondo alle parole di Rosario Previtera (in foto insieme al dottor Macheda). Secondo il luogotenente governatore "la donazione di quanto richiesto dagli ospedali Riuniti reggini è solo la punta dell’iceberg costituito da decine di attività svolte dai kiwaniani sul territorio in questi mesi di lockdown, tra donazioni, raccolta viveri, volontariato. I Club della provincia di Reggio Calabria non si sono mai fermati e continueranno ad agire nello spirito di servizio concreto per la comunità locale e, come sempre, anche per i service nazionali e internazionali del Kiwanis International”.

Passando all'altro protagonista della donazione, il dottor Sebastiano Macheda ha ringraziato i presenti durante la cerimonia, spiegando che la barella donata è "particolare, si reperisce solo all’estero e il personale sanitario può utilizzare con facilità per i pazienti di terapia intensiva e di rianimazione grazie alla sua grande funzionalità oltre che per le caratteristiche antimicrobiche delle sue componenti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande cuore del Kiwanis: donata una barella antimicrobica Covid al Gom

ReggioToday è in caricamento