Nuovo Dpcm del 18 ottobre, il sindaco Falcomatà: "Lo scaricabarile non risolve nulla"

Coprifuoco "locale" affidato al Comuni, il tweet del primo cittadino dopo le nuove misure del Dpcm del 18 ottobre contro la diffusione del Coronavirus

Giuseppe Falcomatà

"È un errore scaricare sui sindaci la responsabilità sulle zone in cui applicare il coprifuoco". Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, commenta con un tweet le nuove misure del Dpcm del 18 ottobre contro la diffusione del Coronavirus.

Come il Dpcm 18 ottobre è stato cambiato nella notte (per le proteste dei sindaci)

"In un momento difficile come questo - conclude Falcomatà - le istituzioni dovrebbero collaborare, lo scaricabarile non risolve nulla. Il Governo si ravveda e modifichi la norma del Dpcm".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Tar Calabria boccia la scelta di Spirlì, per i giudici amministrativi si può tornare in classe

  • Lavori sulla linea ferroviaria jonica, operaio muore nei pressi della stazione di Condofuri

  • Birre al bergamotto e all’estratto di olive conquistano il palato e fanno bene alla salute

  • Pioggia e vento su Reggio Calabria, allerta meteo arancione: il Comune attiva il Coc

  • Uomo si barrica in casa, i Carabinieri lo stanano e lo portano in ospedale

  • Verso il 25 novembre, Maria Antonietta finalmente lascia il Gom e torna a casa

Torna su
ReggioToday è in caricamento