Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il mondo sportivo protesta in piazza: "Stanchi di essere il capro espiatorio della diffusione del virus" |VIDEO

Gestori di palestre, piscine ed impianti sportivi in ginocchio dopo l'ultimo provvedimento governativo. Il Comitato spontaneo: "Ora basta! Lo sport alza la voce"

 

Sono scesi in piazza Italia per dire "no" alle nuove misure restrittive contenute all'interno dell'ultimo Dpcm del governo. Questa mattina, nel rispetto delle norme anti Covid, al cospetto dei palazzi istituzionali della città si è svolta la protesta del Comitato Spontaneo dello Sport.

Gestori di palestre, piscine ed impianti sportivi, si sono dati appuntamento per dire: "Ora basta! Lo sport alza la voce".  

"Nonostante sia stato dimostrato che centri sportivi, palestre, piscine non sono focolai o diffusori del virus - si legge in un comunicato - nonostante i ripetuti controlli da parte dei Nas abbiano dimostrato che sono rigorosamente osservati tutti i protocolli anti Covid, nonostante rappresentino da sempre una parte importante della vita dei cittadini, favorendo un corretto stile di vita, il nuovo Dpcm obbliga la chiusura del mondo dello sport senza se e senza ma". 

"Siamo stanchi - continua il Comitato - di essere indicati come il capro espiatorio della diffusione e del contagio del virus, abbiamo deciso di alzare la voce!"

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento