rotate-mobile
Il progetto

Draghi punta sul Pnrr per ridurre le distanza fra Reggio Calabria e il resto dell'Italia

Il presidente del consiglio da Napoli ha rilanciato sulla realizzazione dell'alta velocità ferroviaria fra Salerno e la città dello Stretto, previsto il recupero di 80 minuti sui tempi di percorrenza

"Il Pnrr migliora la connettività di Napoli e di tutto il Sud. Destiniamo 241 milioni di euro al Porto, di cui 150 milioni al prolungamento e al rafforzamento della diga Duca d'Aosta. Completiamo le tratte ferroviarie ad alta velocità Napoli-Bari e Salerno-Reggio Calabria. Riduciamo di 80 minuti il tempo di percorrenza tra Salerno e Reggio Calabria e di un'ora e mezza la tratta da Napoli a Bari".

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in occasione della cerimonia di firma del Patto per Napoli. "Investiamo sul trasporto pubblico locale, per ridurre il traffico e migliorare la qualità dell'aria. Solo il 10% dei cittadini meridionali usa il trasporto pubblico locale - ha detto - circa la metà degli abitanti del Centro-Nord".

"l reddito pro capite del Mezzogiorno è infatti poco più della metà di quello del Centro-Nord e il tasso di disoccupazione è più del doppio, per far ripartire il processo di convergenza, fermo da quasi 50 anni, dobbiamo superare quegli ostacoli – finanziari, istituzionali, culturali – che hanno frenato Napoli e il Sud in questi decenni. I punti di forza da cui ripartire sono molti – ha concluso Draghi – penso all’agroalimentare, al turismo e alla moda – le cui eccellenze sono il vanto di questa città. Ma anche all’aerospazio, all’industria dell’automobile, al digitale

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Draghi punta sul Pnrr per ridurre le distanza fra Reggio Calabria e il resto dell'Italia

ReggioToday è in caricamento