rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
I consigli

È tornata l'ora legale: come evitare disturbi

Il cambio delle lancette in avanti di un'ora può comportare alcuni disturbi temporanei

Alle due di domenica 27 marzo è entrata in vigore l'ora legale e gli orologi sono stati spostati avanti di un'ora. Nel 7 mesi in cui sarà in vigore, fino al 30 ottobre prossimo l'Italia risparmierà oltre 190 milioni di euro, grazie a un minor consumo di energia elettrica pari a circa 420 milioni di kilowattora, il fabbisogno medio annuo di circa 150 mila famiglie. Importante anche il beneficio ambientale, quantificabile nella riduzione di circa 200 mila tonnellate di emissioni di anidride carbonica in atmosfera.

Spostando in avanti le lancette di un'ora, infatti, si ritarda l'uso della luce artificiale in un momento in cui le attività lavorative sono ancora in pieno svolgimento. Il beneficio economico stimato per il periodo di ora legale nel 2022 è pari a circa 46,03 centesimi di euro al lordo delle imposte.

Risparmi ma anche disturbi. Il cambio delle lancette in avanti di un'ora può comportare alcuni disturbi temporanei. Il primo riguarda inevitabilmente il sonno. Ma il ritorno dell'ora legale può provocare emicrania, variazioni di umore e alterazioni d’appetito. Soprattutto quelle persone che sono solitamente più attive con l'arrivo della sera, potrebbero risentire maggiormente del cambio d'ora, poichè farà buio più tardi.

I disturbi più diffusi

  • Insonnia: il cambio d'ora e la perdita di un'ora di sonno può lasciare degli strascichi nei giorni successivi. Può succedere che il sonno sia più disturbato, leggero e alcuni soggetti potrebbero impiegare anche una settimana prima di ristabilizzarsi.
  • Difficoltà di concentrazione: è inevitabilmente collegata al disturbo precedente. La difficoltà a fare un sonno continuativo, i risvegli frequenti, l'insonnia comportano una maggiore difficoltà nel concentrarsi a scuola o sul posto di lavoro.
  • Senso di stanchezza: complice anche la primavera, l'ora legale fa solitamente sentire più assonnati. Le giornate si allungano, si tende a fare più cose, magari a tornare a casa più tardi e dunque sentirsi un po' più stanchi è normale. 
  • Malumore e irritabilità: il cambio di orario può influire anche sull'umore. In fondo, quando si dorme meno e male, si tende ad essere più nervosi, meno pazienti.

Come prepararsi all'ora legale

I disturbi provocati dall'ora legale sono solo passeggeri, non c'è dunque da allarmarsi. Tempo qualche giorno e tutto tornerà come prima. E' possibile però prepararsi all'arrivo dell'ora legale con alcuni accorgimenti. Ad esempio, già qualche giorno prima del nuovo orario, si può gradualmente anticipare la sveglia, per abituare l'organismo. Si consiglia, inoltre, di seguire una sana alimentazione, con pasti leggeri e tisane rilassanti alla sera per favorire il sonno. E' buona abitudine tenere in casa antinfiammatori da utilizzare in caso di emicrania e integratori per sopperire alla stanchezza e alla mancanza di concentrazione.

(fonteToday.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È tornata l'ora legale: come evitare disturbi

ReggioToday è in caricamento