rotate-mobile
Cronaca

"Calabria senza turisti per mafia e terremoti", così easyJet "promuove" la nostra terra

La pubblicità che il sito della compagnia aerea low cost britannica dedica alla nostra regione ha scatenato non poche polemiche. Le reazioni dei politici calabresi

"Per un assaggio autentico della vivace vita italiana niente di meglio della Calabria. Questa regione soffre di un'evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti". 

E' con questo "spot" che la compagnia aerea easyJet pubblicizza la nostra regione. La frase "promozionale", pubblicata nella sezione "Ispirami" del sito della low cost britannica, ha scatenato non poche polemiche sui social, indignato i politici del territorio e solleticato l'ironia del web.

Nella pagina, si legge ancora che la Calabria soffre "la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram". Per poi proseguire: "Ma se cerchi un piccolo assaggio della dolce vita, senza troppi turisti, allora sei nel posto giusto. Arrampicati fino alla città di montagna di Morano Calabro per panorami mozzafiato e case bizzarre costruite su cime, che dovrai vedere per credere. Potrai essere tra i pochi turisti a conoscere e apprezzare veramente i tre spettacolari parchi nazionali di questa regione".

Anche il noto sito Lo Statale Jonico ha risposto a easyJet con la conseuta ironia

Statale jonico easyjet-2

Le reazioni del mondo politico

"easyJet rettifichi immediatamente la descrizione della Calabria dal proprio sito", Lo urla a gran voce Domenico Giannetta, consigliere regionale di Forza Italia. "La compagnia aerea ha scelto contenuti imbarazzanti, offensivi e qualunquisti per descrivere la destinazione Calabria agli appassionati di Instagram. Contenuti - incalza Giannetta - che nulla hanno a che vedere con l’identità, la storia, la cultura e la bellezza della nostra regione e del nostro popolo. È davvero paradossale che con l’intento di ispirare viaggiatori e turisti verso proposte alternative, si dipinga la Calabria come luogo che, riporto testualmente "soffre di un’evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti".

Abbiamo certamente molta strada da fare - continua il consigliere regionale forzista - per rafforzarci e promuoverci al meglio tra le destinazioni di viaggio, ma una cosa è certa, non è sicuramente questa la direzione giusta. Ci aspettiamo una rettifica con tanto di scuse da parte della compagnia aerea che, a mio avviso, avrebbe quantomeno dovuto affidarsi a professionisti più competenti e seri per la redazione dei propri contenuti.

La Calabria ha moltissimo da offrire a chi ama viaggiare e scoprire la bellezza autentica dei luoghi e delle culture che li animano. Viaggiare in Calabria è un’esperienza che ha ispirato artisti e poeti. E che sicuramente appassiona anche gli amanti di Instagram, con i suoi scenari incantevoli e unici al mondo".

Poi l'invito del consigliere: "Cari autori dei siti delle Compagnie aeree internazionali venite qui a studiare la nostra vera identità e poi non vi mancheranno le parole giuste per ispirare l’esperienza di viaggio in Calabria".

Maria Tripodi, deputato e vice coordinatore di FI Calabria, con un post sui social è perentoria "sono profondamente sdegnata" per i gravi steoreotipi di easyJet sulla Calabria. "È ora di dire basta a insulti all’indirizzo della nostra terra! Di più invito tale compagnia a documentarsi meglio circa la presenza di turisti dove negli ultimi anni si è registrato un trend in costante crescita. Vi aspettiamo in Calabria una terra di colori, profumi,  tradizione e cultura".

Sul caso easyJet, il senatore Marco Siclari ha presentato un’interrogazione parlamentare per chiedere al governo di costituirsi parte civile contro la compagnia aerea e chiedere il risarcimento economico per aver danneggiato l’immagine di una regione e dei suoi abitanti.

"Leggo commenti sui social di persone giustamente offese ed indignate da quanto pubblica easyJet, ma domandoci: i mezzi di informazione della Calabria, aiutano a costruirci un’immagine migliore? Il nostro Stato ha qualche pregiudizio verso la Calabria ed i reggini in particolare modo?" Per il senatore forzista "la Calabria è sempre stata e rimane una terra meravigliosa e i calabresi sono persone splendide e per bene e meritano attenzione e rispetto anche a livello istituzionale. Forse dobbiamo iniziare ad approfondire il tema in modo serio e istituzionale".

Secondo Francesco Cannizzaro, deputato di Forza Italia "le parole con cui easyJet si è rivolta alla Calabria sono pesantissime e non possono lasciarci indifferenti. Si tratta degli stereotipi peggiori con cui siamo chiamati, da classe dirigente di una Regione dal grande potenziale, a combattere quotidianamente: la brutta immagine data dalla descrizione fornita dalla nota compagnia aerea ha pesantissime ripercussioni sulla considerazione della Calabria nel mondo.

Ho apprezzato la pronta modifica avvenuta sul sito della compagnia e la richiesta delle scuse, ma intanto avevo già posto il tema all'attenzione dell'Enac e credo che l'unico modo per scusarsi davvero con i calabresi sia incrementare i voli e i collegamenti con la Calabria, investendo sull'aeroporto di Reggio, pubblicizzando la nostra terra oltre i confini nazionali".

Per Fausto Orsomarso, assessore al turismo della Regione Calabria, esiste "una disinformazione in cui il pregiudizio si mescola all’ignoranza, e che cammina di pari passo con quella di alcuni giornali nazionali che puntano a creare allarme sulle zone rosse in una regione che ha gestito tanto bene l’emergenza da avere il grado di infezione più basso d’Italia.

Rettificare notizie tanto false e lesive dell’immagine della regione è stato un atto doveroso, ma già oggi in giunta proporrò di valutare una richiesta di risarcimento danni. I nostri paesaggi, i nostri borghi, i nostri mari, le nostre montagne sono il naturale giardino d’Italia e d’Europa, le nostre ricchezze culturali, archeologiche, il nostro patrimonio di identità possono offrire al visitatore esperienze uniche".

Per questo, conclude Orsomarso "stiamo lavorando con orgoglio e determinazione per offrire al sistema del turismo maggiori servizi, migliori collegamenti e una più curata formazione delle professionalità, per rendere ancora più attrattiva una terra che ha nell’accoglienza della sua gente la sua naturale vocazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Calabria senza turisti per mafia e terremoti", così easyJet "promuove" la nostra terra

ReggioToday è in caricamento