Si avvicinano le elezioni comunali, i reggini si recheranno alle urne il 13 settembre?

Prende sempre più corpo l'ipotesi di accorpare regionali, amministrative e referendum sul taglio del numero dei parlamentari in un "super election day". Martedì nuova riunione della Commissione in Governo

Reggio quando si recherà alle urne per l'elezione del sindaco e del Consiglio comunale? L'appuntamento elettorale, rimandato per l'emergenza Coronavirus insieme ad altri che erano in programma per la seconda parte del 2020, potrebbe essere dietro l'angolo, addirittura subito dopo l'estate.

Non c'è ancora il sigillo dell'ufficialità ma al momento resta forte in campo ipotesi 13 e 14 settembre "con la valutazione che serve accordo tra tutti in Parlamento". E' quanto viene riferito all'Adnkronos da fonti di Governo in merito alla possibile data del 'super election day', ipotesi avanzata oggi in sede parlamentare e che ha provocato polemiche in particolare da Fdi e Fi ma perplessità sono state espresse anche da Lega, Italia Viva e Leu.

Una sorta di kermesse, dunque, di due giorni per regionali, comunali, referendum e persino alcune suppletive per il Parlamento. In un primo momento il governo aveva ipotizzato una finestra di voto tra il 15 settembre e il primo dicembre di quest'anno.

Trovare un accordo tra le forze politiche non sembra la cosa più facile del mondo in questi giorni di ripartenza, ma una sintesi verrà trovata a breve. Sul nodo elezioni, sono diverse le posizioni in campo. Da una parte c'è la posizione unanime dei presidenti che vogliono votare il prima possibile, visto che i consigli sono già scaduti. 

Quali sono gli appuntamenti in programma? 

Oltre le elezioni in sette regioni italiane, ci sono le amministrative e bisogna recuperare anche il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari, che era stato fissato per il 29 marzo e poi rinviato a data da destinarsi causa Covid.

In tutto questo, c'è il parere del Comitato tecnico scientifico, ieri citato da Variati in commissione Affari costituzionali alla Camera (dove è all'esame il dl Elezioni), che consiglia di votare con il caldo, in estate. Viene tenuto in considerazione, inoltre, nel caso si rinviasse ad ottobre l'election day (come chiedono Lega, Fdi, Fi che sono per posticipare la data almeno a fine settembre), il rischio di un nuovo aumento dei contagi. In ogni caso la valutazione è che "non si può sospendere la democrazia allungando di un anno le legislature regionali e la vita di 1140 comuni. Sarebbe grave". Dunque nella riunione del Cdm di poche ore fa che ha affrontato il tema, per il momento, resta in piedi l'ipotesi presentata in Parlamento per il voto il 13 e 14 settembre, con i vari emendamenti sui quali ci sarà la valutazione del governo. Il governo "vuole una condivisione ampia", si rimarca da fonti ministeriali all'Adnkronos.

Il piano in ogni caso c'è, ed è molto chiaro. Election day il 13 e 14 settembre: nell'emendamento della relatrice al dl elezioni, Anna Bilotti, presentato in commissione Affari Costituzionali alla Camera, si prevede infatti che si svolgano contestualmente le consultazioni per il referendum costituzionale, per le comunali e per le regionali, dalle 7 alle 23 della domenica e dalle 7 alle 15 del lunedì.

Contestualmente nella giornata di lunedì, si legge nel testo "appena completate le operazioni di votazione e quelle di riscontro dei votanti per ogni consultazione, si procede, in ordine, allo scrutinio delle elezioni politiche suppletive, a quello del referendum confermativo e successivamente, senza interruzione, a quello relativo alle elezioni regionali.

Lo scrutinio delle elezioni amministrative è rinviato alle ore 9 del martedì dando la precedenza alle elezioni comunali e poi a quelle circoscrizionali". Altra novità riguarda la raccolta delle firme per la presentazione delle liste e della candidature che è "ridotto della metà".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La commissione si riunirà di nuovo martedì ma prima di dare l'ok a questi emendamenti, viene spiegato da fonti di maggioranza, si cercerà il consenso delle regioni. Il premier Giuseppe Conte l'ha messo in chiaro: la data delle elezioni deve essere condivisa quanto più possibile tra tutte le forze politiche. Si cercherà fino all'ultimo istante di evitare qualsiasi scontro. Almeno su questo tema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

Torna su
ReggioToday è in caricamento