rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Le reazioni

Elezioni rettore, le congratulazioni del mondo politico e istituzionale

Per il neo eletto Giuseppe Zimbalatti arrivano gli auguri di buon lavoro

Giuseppe Zimbalatti è il nuovo rettore dell'Università Mediterranea. Dopo i risultati decretati dalle urne al primo turno, le congratulazioni del mondo istituzionale della città.

"Congratulazioni a Giuseppe Zimbalatti, neo eletto magnifico rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. Sono certo - afferma Carmelo Malacrino, direttore del Museo archeologico nazionale, - che il nuovo ruolo assunto, dopo il già autorevole incarico di direttore generale dell’Ateneo, condurrà il mondo accademico reggino verso traguardi prestigiosi, con una rinnovata visione di sinergie per lo sviluppo del territorio".

Auguri al magnifico rettore da Carmelo Versace, sindaco facente funzioni della Città metropolitana: "Dopo la pagina buia vissuta qualche mese fa, la sua elezione al vertice dell'Ateneo reggino segna l'inizio di un nuovo corso per il circuito accademico cittadino, con il quale intendiamo proseguire le tante attività in corso, nel solco della consueta e fervida collaborazione istituzionale attivata in questi anni.

Giungano al nuovo rettore Zimbalatti le mie personali felicitazioni ed un grande in bocca al lupo da parte dell'intera comunità della Città Metropolitana di Reggio Calabria per il lavoro che lo attende". 

Congratulazioni arrivano anche da Giusi Princi, vicepresidente della Regione Calabria "i migliori auguri al prof Giuseppe Zimbalatti, di cui conosco le grandi doti professionali e umane. Sono certa che aprirà una stagione densa di novità e saprà dare ancora lustro ad un ateneo che si colloca già tra le realtà più virtuose del Paese. Inconfutabili dati nazionali attestano la Mediterranea ad alti livelli di qualità ormai da diversi anni.

E questo deve essere per Zimbalatti motivo di stimolo ad alzare ulteriormente l’asticella. La Mediterranea rappresenta quella linfa di cui ha estremo bisogno il nostro territorio per potersi sempre più elevare culturalmente, è il cuore culturale pulsante di Reggio Calabria, sta quindi a tutti, ciascuno per la propria parte, preservarlo e qualificarlo maggiormente".

"La crescita formativa dei nostri studenti e dei nostri atenei è tra le priorità assolute della giunta Occhiuto. È mia intenzione coinvolgere il neo rettore Zimbalatti e tutti i rettori della Calabria per creare una sinergia importante con le scuole secondarie di secondo grado e con il mondo produttivo nel suo complesso.

L’obiettivo - per la Princi - è promuovere sempre più l’orientamento, far conoscere i nostri atenei, creare importanti sinergie e qualificare i percorsi universitari affinché siano attinenti alle richieste del mercato produttivo calabrese, finalizzando al meglio le risorse del Pnrr. Solo così potremo rendere sempre più competitivi i nostri atenei, scongiurando la fuga dei nostri cervelli. Ancora auguri al prof. Zimbalatti, con cui si aprirà una stagione densa di
opportunità, per il bene di Reggio Calabria e dell’intera Regione".

Per l’assessore alle politiche sociali della Regione Calabria, Tilde Minasi, quello del prof Zimbalatti è "un traguardo meritatissimo che premia lui, per la sua professionalità e il lavoro svolto in tanti anni proprio per e nell’Ateneo reggino, e premia anche la stessa Reggio, che sicuramente beneficerà, sotto vari aspetti, del suo impegno alla guida dell’Università cittadina. Conosco Giuseppe Zimbalatti da tanti anni, è un caro amico, ma soprattutto
un professionista serio, corretto, competente e affidabile. Proprio ciò che serviva alla nostra Università e alla nostra città – afferma l’assessore – per aprire un nuovo corso, dopo le burrascose vicende che l’hanno riguardata, e “sporcata”, negli ultimi mesi.

Ai giornalisti ha detto “Ho avuto tutto da questa Università e in cambio io darò tutto” e sono certa che sarà così. Come lui stesso ha ricordato, quest’anno ricorre il 40esimo anniversario dalla fondazione ufficiale, ma l’Ateneo ha in realtà già 60 anni di vita. Il modo migliore per celebrarli è proprio ripartire con una persona come lui, che peraltro è un reggino che ama profondamente la sua terra. Saprà ricostruire in positivo l’immagine che l’Università (e, con essa, la città) merita e rafforzarne il compito di presidio di cultura e di crescita, anche economica, che le è tipico. Gli auguro, dunque – conclude Minasi – un buon lavoro in questo nuovo inizio, sia da amica che da assessore della Regione".

Auguri di buon lavoro anche dal presidente della Camera di commercio Antonino Tramontana e dai componenti del Consiglio camerale: "Le sue già apprezzate doti professionali e le sue riconosciute qualità umane attestano la bontà di una scelta che sono convinto porterà al rilancio del patrimonio culturale che l’Ateneo rappresenta per il territorio reggino e calabrese e che saprà dare nuovo e significativo impulso alla collaborazione tra Università e Camera di commercio per favorire l’innovazione a beneficio del tessuto imprenditoriale".

"Uno dei temi più importanti per il rilancio della Calabria - scrive Filippo Mancuso, presidente del Consiglio regionale della Calabria - è legato ai giovani e al contrasto del triste esodo, purtroppo crescente, delle nostre migliori energie verso il Nord o l’estero. Non ci può essere futuro per la Calabria senza la possibilità concreta per i giovani di rimanere nella loro terra, ma non si può risolvere un problema di questo tipo senza una sinergia sistematica e proficua tra tutte le istituzioni pubbliche e private coinvolte".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni rettore, le congratulazioni del mondo politico e istituzionale

ReggioToday è in caricamento