Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca San Gregorio

Emergenza ambientale nell’area dei Mercati Generali, Denisi: "Situazione penosa"

L'attivo militante del movimento Impegno e Identità, guidato da Angela Marcianò, denuncia il grave stato di degrado a San Gregorio

"Reggio Calabria è una città dove le contraddizioni imperversano e formano un nodo inestricabile con la mole infinita di problemi che l'Amministrazione Falcomatà non ha mai saputo risolvere facendosi schiacciare passivamente dalle complicazioni via via crescenti".

Denisi Paolo-2Parte da questo assunto incontestabile Paolo Denisi, socio fondatore del movimento Impegno e Identità che, nella circostanza, pone al centro delle sua attenta valutazione quanto di orrendo gravita attorno all'area dei Mercati Generali, a San Gregorio, zona sud della città. 

Una situazione penosa - spiega una nota - che somma danni su danni ed oggetto di un sopralluogo effettuato da Filomena Iatì, consigliere comunale del movimento condotto da Angela Marcianò e dallo stesso Denisi. Un'accurata ispezione della zona in seguito alla quale la rappresentante di Impegno e Identità in seno al Consiglio comunale si è prodigata inviando, due mesi fa, apposita nota alle autorità competenti (Asp ed Arpacal) ed al Comune.

Obiettivo sensibilizzarli per interventi ormai indifferibili sia in merito alla bonifica della discarica, sia a proposito della grave emergenza ambientale provocata dal mix micidiale disposto dai continui incendi appiccati e dallo sversamento di liquami fognari che, come evidenzia Denisi, "nel corso degli anni ha formato un laghetto vero e proprio nella superficie antistante il sottopasso.

Quello che, nelle intenzioni progettuali, avrebbe dovuto fungere da snodo viario tra lo spazio occupato dai Mercati Generali e la zona industriale di San Gregorio, costituisce purtroppo una ulteriore tessera dello spaventoso mosaico di opere incompiute pullulanti da un angolo all'altro della città. Un contesto reso ancor più opprimente dai roghi in quella porzione di territorio ridotta a discarica e che impegnano a ritmo costante il personale dei Vigili del Fuoco". "Impegno e Identità - giura Paolo Denisi - non mollerà la presa finché questa fetta di città non sarà restituita agli standard di civiltà disdegnati da Falcomatà e compagnia brutta".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza ambientale nell’area dei Mercati Generali, Denisi: "Situazione penosa"

ReggioToday è in caricamento