Cronaca

Emergenza Covid e sicurezza nelle scuole: confronto tra Comune, Asp e dirigenti

Tavolo tecnico a Palazzo San Giorgio alla presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà e del commissario straordinario Gianluigi Scaffidi

L'incontro a palazzo San Giorgio

Le problematiche del mondo scolastico in relazione alla crisi sanitaria in atto e ai connessi problemi di sicurezza e monitoraggio della diffusione dei casi di Covid all'interno degli istituti, sono state analizzate nel corso del tavolo tecnico convocato a Palazzo San Giorgio alla presenza del sindaco, Giuseppe Falcomatà, dell'assessora comunale alla Cultura, Rosanna Scopelliti, del commissario straordinario dell'Asp di Reggio Calabria, Gianluigi Scaffidi, del direttore del dipartimento prevenzione dell’Asp di Reggio Calabria, Sandro Giuffrida e dei dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi di Reggio Calabria.

Un confronto caratterizzato da un clima collaborativo e in cui sono state poste sul tavolo le sollecitazioni e le proposte dei dirigenti scolastici e gli indirizzi che l'amministrazione comunale sta adottando di concerto con l'autorità sanitaria locale.

"Il riavvio del dialogo con l’azienda sanitaria provinciale, anche grazie all’attenzione e all’impegno del dottore Scaffidi, ci ha consentito ti acquisire maggiore conoscenza e consapevolezza circa le criticità su cui occorre tenere alta l’attenzione", ha detto in apertura dei lavori il sindaco Falcomatà.

"E l’odierno incontro – ha proseguito il primo cittadino – si colloca esattamente in questo nuovo percorso che pone, naturalmente, uno sguardo specifico sul mondo della scuola che da oltre un anno ormai, è costretto a fare fronte ad uno scenario non sempre caratterizzato da indirizzi univoci e coerenti provenienti da parte del governo centrale. In questa direzione, - ha evidenziato Falcomatà – l’amministrazione comunale intende mantenere vivo e rilanciare il canale di comunicazione avviato con i dirigenti scolastici, con l’obiettivo di poter concertare in modo condiviso e trasparente quegli interventi e azioni che sono di competenza del Comune".

 Proprio sulla necessità di definire al meglio il perimetro di azione di tutti gli attori in campo, si è poi soffermata l’assessora Scopelliti, evidenziando che "la situazione al momento appare sotto controllo, ma occorre mantenere alto il livello di guardia e soprattutto promuovere una forte azione anche sul versante culturale e dei comportamenti perché ancora oggi assistiamo a situazioni di rischio negli spazi pubblici e non solo ad opera dei più giovani".

Un appello al rigoroso rispetto delle norme che già ben conosciamo, è stato infine lanciato dai rappresentanti Asp, "accanto, naturalmente, al rilancio della campagna vaccinale il cui andamento – è stato sottolineato – dipende in larga parte dallo scarso approvvigionamento di dosi destinate al territorio reggino. E sulle scuole permane purtroppo ancora troppa confusione da parte del governo centrale che sta lasciando gli enti locali in balia di un quadro normativo incerto e spesso contraddittorio. Contiamo di vaccinare entro l’estate circa l’80% della popolazione – hanno poi rimarcato Scaffidi e Giuffrida – ma nel frattempo occorre rafforzare i dispositivi di sicurezza perché il pericolo non è ancora scomparso come dimostra l’affollamento dei posti letto al Gom e la circolazione del virus che ancora si continua a registrare nelle scuole".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Covid e sicurezza nelle scuole: confronto tra Comune, Asp e dirigenti

ReggioToday è in caricamento