menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armando Neri

Armando Neri

Caos rifiuti, Neri striglia la Regione: "Non c’è più tempo da perdere, rischiamo una tragedia"

Per il vice sindaco sono a rischio la salute pubblica e la tenuta sociale: "Rifiuti in Puglia? Film già visto. La Regione li tolga senza costi aggiuntivi"

"Apprendiamo dalla stampa che la Regione ha rispolverato l’idea di spedire in Puglia i rifiuti che, da settimane, giacciono accatastati di fronte alle nostre case e sulle nostre strade. E’ ritenuta la soluzione migliore? Bene, la si metta subito in pratica, nonostante sia la stessa che, ormai da anni, rimbomba sempre uguale fra le stanze della Cittadella di Catanzaro".

E' l'affondo del vicesindaco Armando Neri che rincara: "L’opzione di portare i rifiuti in Puglia è un film già visto e sentito ma, se così si è deciso, lo si faccia immediatamente. Noi amministratori, insieme ai cittadini, abbiamo finito anche l’ultima goccia di pazienza. La misura è ormai colma.

I pericoli per la salute sono altissimi, così come quelli sociali. Nelle ultime ore, alcuni incivili, hanno addirittura iniziato ad appiccare il fuoco ai sacchi d’immondizia assembrati davanti ai portoni. Non c’è più tempo da perdere, la Regione intervenga subito, qui si rischia una tragedia".

Secondo il vice sindaco, la lotta è proprio contro il tempo: "Adesso è ora di agire. Noi vogliamo sapere esattamente quando, materialmente, verrà data la possibilità di smaltire le migliaia di tonnellate di immondizia che riempiono il nostro territorio. Già da stasera, vogliamo conoscere l’ora ed il luogo dove poter portare la spazzatura. L’emergenza è costante, continua e non permette ulteriori tentennamenti. Ci si sbrighi: gli amministratori ed i cittadini non ne possono più".

Per Neri occorre operare "nella piena consapevolezza dei propri mezzi e delle proprie possibilità, avendo ben chiaro che i costi di un'operazione di trasporto dei rifiuti fuori Regione non possono di certo gravare sulle tasche dei cittadini che stanno già pagando altissimo il prezzo dei rifiuti e quello dell'emergenza Covid".

"Pagheremo noi gli oneri di trasporto e conferimento dei rifiuti dalla Calabria alla Puglia? Ma a quanto ammonta un’operazione simile?", il vicesindaco Neri se lo domanda e conclude: "Ce lo chiediamo nell’interesse delle comunità che, senza avere alcuna responsabilità, stanno subendo una crisi ambientale che amplia la percezione del disagio e dell’insicurezza legata all’altra emergenza, quella sanitaria, che, fino ad oggi, ha imposto un carico di sacrifici enormi. Per quanto ancora potremo sopportare tutto questo?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento