Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Maturità 2024 al via per 5756 studenti reggini: ecco le tracce della prova d'italiano

Tra gli argomenti scelti dal ministero, Rita Levi Montalcini, Ungaretti e Pirandello. E poi l'Europa e la guerra, l'uso dell'atomica. Il messaggio del ministro Valditara

Ci siamo. Penne roventi, vocabolario alla mano, tensione alle stelle. E' scattata ufficilamente la maturità 2024. Sono 5756 gli studenti di Reggio Calabria e provincia impegnati nell'esame di Stato. Questa mattina, la campanella delle 8.30 ha scandito l'inizio di un ricordo scolastico che rimarrà indelebile nella mente di ogni maturando. 

Consegnati i plichi con i temi della prima prova scritta d'italiano, ecco le tracce: L'elogio dell'imperfezione di Rita Levi Montalcini; la poesia Pellegrinaggio, dalla raccolta vita d'un uomo, di Ungaretti; un brano da Quaderni di Serafino Gubbio operatore, di Pirandello; un testo argomentativo sull'Europa e le guerre tratto da un testo di Giuseppe Galasso che invita gli studenti a una riflessione sull'uso dell'atomica; un testo sul valore del patrimonio artistico e culturale; una traccia che esplora il tema del silenzio; le nuove forme di comunicazione online.

I dettagli

Tracce tipologia A - Per la poesia è stata scelta "Pellegrinaggio" di Giuseppe Ungaretti, con l'esperienza vissuta dall'autore durante la Prima guerra mondiale; per la prosa un brano dal romanzo "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di Luigi Pirandello, in cui si affronta il tema del progresso tecnologico e si riflette sui suoi possibili effetti.

Tracce tipologia B - La traccia di ambito storico-politico è un brano tratto da "Storia d`Europa" in cui lo storico e politico Giuseppe Galasso analizza il concetto di "guerra fredda" e il ruolo dell`equilibrio del terrore nella seconda metà del Novecento basato sulla minaccia atomica; per l'ambito artistico-letterario è stato scelto un brano da "Riscoprire il silenzio.

Arte, musica, poesia, natura fra ascolto e comunicazione" della giornalista e saggista Nicoletta Polla-Mattiot, che invita a riflettere sul valore del silenzio e sui suoi benefici per la comunicazione; l'ultima traccia è un testo della costituzionalista Maria Agostina Cabiddu pubblicato nella "Rivista AIC (Associazione Italiana dei Costituzionalisti)" sul valore del patrimonio naturale, artistico e culturale italiano e sulla correlazione con il benessere delle persone.

Tracce tipologia C - In questa tipologia lo studente è chiamato ad effettuare una riflessione critica a carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. Due i brani proposti: un testo di Rita Levi Montalcini da "Elogio dell'imperfezione" e uno da "Profili, selfie e blog. La forma diario nell'epoca di Internet" di Maurizio Caminito. 

Il messaggio del ministro Valditara

"I ragazzi devono affrontare questa maturità con serenità. Lo stress è il nemico peggiore per una buona riuscita dell’esame. Devono dimostrare di aver compreso il senso di quello che hanno studiato in questi anni. Per quanto riguarda l’orale, sarà un colloquio in cui non ci sarà un’interrogazione di tipo nozionistico. Certo, i docenti faranno delle domande, ma quello che è importante è che i ragazzi sappiano fare dei collegamenti e, soprattutto, dimostrare di aver appreso il senso degli studi fatti, ciò che la scuola e il percorso scolastico hanno dato loro nelle varie discipline".

Così il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara a Rtl 102.5. "Penso poi che debbano anche scoprire con entusiasmo i talenti e la bellezza che hanno dentro di sé, perché ogni giovane ha una ricchezza. Devono convincersi che ogni giovane ha delle straordinarie potenzialità. Che le esprimano, le tirino fuori, - aggiunge Valditara - con la convinzione che ce la possono fare perché a ognuno di loro è offerta la possibilità, anche dai commissari, di dimostrare il proprio valore. Questo è un momento di passaggio dall’adolescenza, da una vita spensierata, a costruirsi il proprio futuro. L’università e il lavoro sono scelte importanti che vanno fatte con grande consapevolezza".

"Le tracce saranno interessanti e abbordabili. Credo che non ci saranno traumi o particolari preoccupazioni al termine di questi elaborati. I ragazzi devono, prima di scrivere, riflettere, usare la brutta copia per impostare il ragionamento e poi esprimere i propri sentimenti, cercando soprattutto di cogliere il significato profondo delle tracce", conclude Valditara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2024 al via per 5756 studenti reggini: ecco le tracce della prova d'italiano
ReggioToday è in caricamento