rotate-mobile
La manifestazione

Grande partecipazione degli studenti per la chiusura del progetto "Legalità scuola rugby"

In piazza Duomo l'evento conclusivo del programma ideato dalla polizia di stato e la federazione sportiva per trasmettere valori alle giovani generazioni

I valori dello sport del rugby uniti alla trasmissione del valore delle legalità e del rispetto delle istituzione sono stati al centro del progetto “Legalità-Scuola-Rugby", che si è concluso a Reggio nei giorni scorsi con una manifestazione finale nella cornice di piazza Duomo.

Il progetto nasce da una convenzione tra la polizia di Stato e la federazione italiana rugby ed è rivolto alle grandi metropoli del Sud Italia. Il XII reparto mobile della polizia di Stato di Reggio Calabria è stato individuato per fornire il necessario supporto logistico-organizzativo e a svolgere un ruolo di trade union fra la realtà associativa locale, il Cas Rugby Reggio Calabria e il Gs Fiamme Oro –sezione rugby (che ha fornito tecnici ed atleti).

Il progetto ha visto l'adesione degli istituti scolastici comprensivi di Reggio Calabria Alvaro Scopelliti, San Sperato-Cardeto e Catanoso-De Gasperi, e ha ottenuto l’alto gradimento degli alunni, concretizzatosi nella massiccia partecipazione all’evento finale di piazza Duomo, dove oltre agli studenti, accompagnati dai loro insegnanti e dal responsabile della società sportiva, professor Aldo Rositano, sono intervenuti il questore di Reggio Calabria Bruno Megale, il dirigente del XII reparto mobile Vincenzo Coccoli, il presidente regionale del Coni Maurizio Condipodero, i dirigenti regionali della federazione italiana rugby e l’assessore comunale allo sport del comune di Reggio Calabria, Giovanni Latella.

 Oltre alla dimostrazione pratica, da parte degli alunni, di alcune tecniche riguardanti il rugby assimilate durante l’anno scolastico, durante l'evento sono stati esposti alcuni mezzi della Polizia di Stato e uno stand contenente l’equipaggiamento utilizzato dagli operatori del XII reparto mobile, nonché due brevi dimostrazioni effettuate dal nucleo antisabotaggio e dall’unità cinofila, particolarmente gradite al numeroso pubblico intervenuto che ha seguito tutte le fasi dell’evento in una atmosfera gioiosa ed in un clima di sano divertimento.

La manifestazione finale, così come il progetto nella sua interezza, ha ricevuto il plauso di tutte le personalità intervenute e dei ragazzi destinatari del progetto che hanno manifestato il loro gradimento e la volontà di ripetere anche il prossimo anno l’interessante esperienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande partecipazione degli studenti per la chiusura del progetto "Legalità scuola rugby"

ReggioToday è in caricamento