Cronaca Centro / Via Enna

Verso il 25 aprile, proseguono i lavori per i due grandi murales: ecco chi sono gli artisti

Le opere saranno inaugurate domenica 25 aprile, alle ore 12, con una sobria cerimonia che si terrà in via Enna, nell’area del Piazzale Botteghelle

Proseguono i lavori per la realizzazione dei due murales dedicati al partigiano Pasquale Brancatisano, nome di battaglia Malerba, e Teresa Gullace, uccisa dai tedeschi e divenuta simbolo di libertà. Le opere sono state pensate dall’Amministrazione comunale e dalla Città metropolitana, in collaborazione con l’Anpi, per celebrare la ricorrenza del 25 aprile. Saranno inaugurate domenica, alle ore 12, con una sobria cerimonia che si terrà in via Enna, nell’area del Piazzale Botteghelle.

La figura di Brancatisano, indicata dall'Amministrazione comunale reggina, ha ispirato Daniele Geniale, lo street-artist impegnato ad immortalare le gesta eroiche del nostro concittadino simbolo della Resistenza. "L’opera – dice - si intitola “Memoria è Libertà” ed è un omaggio al partigiano Malerba che rappresenta la libertà, protetto da una teca che ne preserva la memoria. L’opera vuole sensibilizzare, partendo dall’anniversario del 25 aprile ma in senso più ampio, a non perdere la memoria e il senso di protezione che essa, soprattutto quando è collettiva, può garantire alla libertà".
 
Luis Gomez de Teran, invece, è l’artista che sta ritraendo il volto della Gullace, la nostra concittadina che, col suo sacrificio, ispirò il personaggio di Pina, interpretato dalla mirabile Anna Magnani nel capolavoro di Rossellini “Roma città aperta”. "Il sorriso accennato di Teresa – spiega Gomez - è quello simbolicamente universale di chi ha scelto “la strada della fierezza e non della rassegnazione”, come scrive Antonio Orlando, di chi decide allora come oggi di dare una chiave alle proprie prigioni, di lottare per la vita contro le atrocità che gli uomini continuano a infliggere a loro stessi".

Entrambe gli artisti fanno parte del circuito “Inward – Osservatorio nazionale sulla Creatività urbana” ed è nelle parole del direttore Luca Borrello che si racchiude il senso dell’iniziativa di domenica: "La volontà di realizzare i due grandi murali per l'anniversario della Liberazione d'Italia è un segnale importante che la città di Reggio Calabria lancia in questo particolare momento storico. E questo soprattutto perché, al rischio concreto dell'assopimento della memoria collettiva, si è scelto di rispondere in maniera attiva intervenendo nello spazio pubblico. Le grandi firme di Daniele Geniale e Luis Gomez De Teran, al lavoro su due personaggi rilevanti come Malerba e Gullace, andranno a confermare come sensibilità e responsabilità artistica riescano ad onorare passaggi significativi e sempre attuali di storia nazionale".
 
Riprendendo le dichiarazioni del sindaco Giuseppe Falcomatà, dunque, "la nostra città dedicherà il 25 aprile a due reggini, due italiani, due persone che hanno vissuto combattendo per la libertà!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il 25 aprile, proseguono i lavori per i due grandi murales: ecco chi sono gli artisti

ReggioToday è in caricamento