Annullate le bancarelle di Festa Madonna, Eroi: "Ha vinto il buon senso e le Istituzioni"

Questa mattina vertice in Prefettura. L'Asp di Reggio Calabria ha espresso parere negativo a "causa rischio disseminazione Covid-19". La soddisfazione della residente e candidata che ringrazia il prefetto per l'intervento immediato

Una bancarella durante le feste patronali (foto archivio)

"Avevano ragione i cittadini di Parco Sicilia così come dimostrato dall’odierno parere dell’Asp, che ha vietato l’istallazione delle bancarelle per emergenza contagio Covid-19".

Lo afferma Francesca Eroi, candidata al consiglio comunale con la Lista Minicuci Sindaco, che aggiunge: "Avevo denunciato pochi giorni fa la scelleratezza di questa scelta che dopo l’odierna riunione in prefettura, ha fatto sì che l’intera amministrazione comunale evanescente sia stata ridicolizzata a livello nazionale".

Eroi Francesca-2Eroi ringrazia il prefetto Massimo Mariani "per la tempestività e l’autorevolezza dimostrata in occasione del giusto reclamo dei cittadini della martoriata zona sud di Reggio Calabria e per aver risolto il problema e salvaguardato la salute della popolazione reggina".

"Per una volta non ho vinto io", ha evidenziato Francesca Eroi evidenziando "una grande stortura dell’amministrazione del “sindaco dei piccoli”, ma ha vinto il buon senso e hanno vinto le Istituzioni. Il “primo cittadino” aveva immaginato una festa tipo quella dell’Unità con assembramenti, programmi farlocchi, satizzu e fiumi di birra, mettendo in secondo piano la devozione per la Sacra Effigie della Madonna della Consolazione.

Siamo stati abituati ad una gestione comunale che, in barba a tutte le regole scritte e non, ha fatto il bello e il cattivo tempo. Ma a tutto c’è un limite e malgrado le proroghe che hanno portato a sei anni la gestione disastrosa dell’ultima consiliatura comunale, presto ci libereremo di una squadra che già nel primo tempo ha perso sette a zero con undici espulsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro che secondo tempo, qui ci vuole l’espulsione a vita dal campionato. Torniamo ad essere “grandi” e responsabili perché amministrare la città non è una partita di calcetto con gli amici, l’unico “calcetto” ammesso è quello che i cittadini daranno il 20 e 21 settembre a chi li ha male amministrati in questi anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Gallo e la M&G Holding, le Iene "indagano" sulla società del presidente amaranto

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • "Batteri coliformi nell'acqua", scatta il divieto per uso alimentare in alcune zone della città

  • La droga in Sicilia arrivava via mare, due arresti sulle acque dello Stretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento