rotate-mobile
Ristorazione

Filcams Cgil, Valentino: "Chiediamo alle istituzioni soluzioni adeguate e rapide"

"Hanno bloccato le mense e di conseguenza chi lavora nel settore rimane a casa senza reddito e senza assistenza"

"Paradossale che chi lavora per offrire il ristoro agli altri, - afferma in una nota il segretario generale della Filcams Cgil Giuseppe Valentino - da quando è iniziata la pandemia vive in una situazione di fame e di bisogno. Il settore della ristorazione collettiva è al tappeto, soprattutto se si guarda agli appalti per le mense scolastiche ed aziendali. Da tre anni a questa parte, chi lavora nel settore, sta vivendo in una situazione precaria sia dal punto di vista economico che sociale". 

"Gli enti pubblici, piuttosto che le scuole, o le grandi aziende - prosegue Valentino -  hanno bloccato le mense e di conseguenza chi lavora nel settore rimane a casa senza reddito e senza assistenza. Il governo nazionale non ha, nonostante le richieste del sindacato, previsto ristori ed ammortizzatori sociali, le lavoratrici ed i lavoratori sono lasciati da soli ed alla disperazione. La Filcams Cgil ritiene che, anche in Calabria come è stato fatto in altre realtà, la politica e le Istizioni debbano trovare soluzioni adeguate per dare sostegno e forza a chi pur lavorando rischia la fame e la povertà, con tutte le conseguenze sociali per le loro famiglie e le nostre comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filcams Cgil, Valentino: "Chiediamo alle istituzioni soluzioni adeguate e rapide"

ReggioToday è in caricamento