rotate-mobile
Il set

Buio come il cuore, Reggio si tinge di noir

Domani presentazione del film di Marco De Luca le cui riprese sono iniziate in città all'inizio di marzo

Sono in corso in questi giorni a Reggio e provincia le riprese del film "Buio come il cuore", diretto da Marco De Luca e prodotto da Blue film srl con il contributo di Calabria film commission e il riconoscimento del ministero della cultura. Il lungometraggio è un noir all'insegna delle forti passioni, interpretato da Elisabetta Pellini e Antonio Grosso. 

Ulteriori dettagli sul progetto saranno divulgati domani durante una conferenza stampa che si svolgerà alle ore 10 presso la Sala Biblioteca Trisolini di Palazzo Alvaro. Saranno presenti il regista Marco De Luca ed il cast principale, composto dalla protagonista Elisabetta Pellini, Antonio Grosso, Antonietta Bello, Stefano Gianino, che interpreterà Fabio, fotografo di scena e l'apprezzato aattore calabrese Costantino Comito. A moderare l‘incontro. sarà Stefano Perri, capo ufficio stampa della città metropolitana di Reggio Calabria. Inoltre saranno presenti il sindaco ff della città metropolitana di Reggio Calabria Carmelo Versace, il sindaco ff del comune di Reggio Calabria Paolo Brunetti e il consigliere delegato Giovanni Latella. Concluderà il commissario straordinario della Fondazione Calabria Film Commission Anton Giulio Grande.

Scritto da Marco De Luca e Claudio Masenza, "Buio come il cuore" è una storia di passione criminale e di ambizione, e nelle note di regia è presentato come una moderna versione dei grandi film noir della Hollywood classica contaminata da forti richiami al noir italiano e francese degli anni 70 ed 80, raccontati però con il ritmo e la tensione di un moderno thriller.

Al centro della storia c'è un ménage à quatre: Anna è una attrice, impegnata nelle riprese di un film che si sta girando nella magnifica ambientazione di Reggio Calabria e che potrebbe fare di lei una star. Ha ottenuto quel ruolo importante grazie al supporto del suo ricco e potente marito Giulio. Ma il suo drammatico e torbido passato la rende vittima delle proprie insicurezze. Giulio gestisce un’importante industria familiare a Roma e il suo punto debole è il morboso amore per Anna, reso ossessivo dal suo rifiuto. Daniela è l’assistente e l’ufficio stampa di Anna fra loro c’è una sorta di insincera complicità dovuta alla relazione che in passato ha visto lei e Giulio protagonisti. Anna ha una relazione segreta con Fabio, il giovane fotografo di scena del film. I due si incontrano in un appartamento a Scilla, con la copertura di Daniela. I quattro personaggi giocano con il fuoco in un labirinto di segreti e inganni, convinti di poter controllare il destino. Ma quel fragile equilibrio è destinato a infrangersi con tragiche conseguenze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buio come il cuore, Reggio si tinge di noir

ReggioToday è in caricamento