rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
La decisione

Processo "Miramare", fissata al 13 settembre la prima udienza dell'appello

Al termine del primo grado il sindaco Falcomatà è stato condannato e sospeso per effetto della legge Severino

E’ stata convocata per il 13 settembre la prima udienza della Corte d’appello relativa al processo Miramare.  Al termine del processo di primo grado, che si è concluso lo scorso 19 novembre, il sindaco Giuseppe Falcomatà e gli assessori della sua prima giunta sono stati condannati per le irregolarità nell’affidamento del prezioso albergo del lungomare cittadino all’imprenditore Paolo Zagarella.

Il sindaco Falcomatà, che è  stato sospeso per effetto della legge Severino, è stato condannato a un anno e 4 mesi, tutti gli altri imputati: gli ex assessori Saverio Anghelone, Armando Neri, Maria Rosanna Nardi, Giuseppe Marino, Giovanni Muraca, Agata Quattrone e Nino Zimbalatti, l’ex dirigente comunale Maria Luisa Spanò, l’ex segretaria comunale Giovanna Antonia Acquaviva e l’imprenditore Paolo Zagarella a un anno, tutti per il reato di abuso d’ufficio.

In caso di assoluzione tutti gli esponenti politici attualmente in carica potrebbero ritornare a ricoprire i propri ruoli. Se arriverà invece una nuova condanna, la legge Severino prevede che scattino ulteriori 12 mesi di sospensione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo "Miramare", fissata al 13 settembre la prima udienza dell'appello

ReggioToday è in caricamento