Fondi in arrivo per Piazza Garibaldi, Comitato corso sud dice: "No a nuovi scavi"

Con queste risorse l’unica strada disponibile per gli imprenditori è la valorizzazione e si dichiarano "disponibili ad accompagnarla e supportarla costantemente"

Gli scavi di Piazza Garibaldi

"Concluse le competizioni elettorali europee, lasciati sfogare vinti, vincitori e presunti tali, è bene continuare ad occuparci dei problemi reali della città di Reggio Calabria". Lo afferma il Comitato Corso Sud, costituito da circa 100 imprenditori che gravitano tra il ponte Calopinace e piazza Duomo, che continua ad essere vigile e presente sulle problematiche del territorio.

"Nonostante promesse su promesse, - spiegano dal Comitato - ancora per gli scavi a piazza Garibaldi non si muove foglia. E con questo sono 3 gli anni di ritrovamento dei preziosi reperti". "Nei giorni scorsi, il direttivo del Comitato, ha avuto modo di leggere un atto importante, attraverso il quale è stato definito un accordo, seppur momentaneo, tra il Comune e la Soprintendenza. In pratica sono state messe a disposizione delle somme per gli scavi".

Tanti i punti interrogativi e i dubbi che spingono gli imprenditori a chiedere: "Se scavando ancora si dovessero ritrovare nuovi reperti, cosa succederà? Si apriranno nuovi cantieri per tenerli chiusi a tempo indeterminato? Nell’area già cantierizzata e con gli scavi coperti cosa avverrà? Saranno valorizzati? Resteranno ancora area di cantiere? Intanto, con la crisi che almeno dalle nostre parti non accenna a terminare, commercianti e residenti, non sanno più a che santo votarsi. Piazza Garibaldi, da parcheggio, da area di studio e valorizzazione, resta sempre incompiuta, speriamo non eterna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con questi fondi l’unica strada disponibile per il Comitato è la valorizzazione degli scavi. E gli imprenditori, si dichiarano "disponibili ad accompagnarla e supportarla costantemente. Altre strade, altri nuovi scavi vedrebbero il Comitato come fiero oppositore. Sarebbe un ulteriore perdita di tempo e mortificazione per cittadini e commercianti che ormai sono quasi totalmente rassegnati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • Rocco Santo Filippone: il mediatore "un passo sotto Dio" nella gerarchia mafiosa

  • Trovato morto a Roma Rocco Panetta: il giovane gioiosano scomparso a giugno

  • Incidente rotatoria per Motta SG, auto "vola" e sbatte contro un muro: ferito il conducente

Torna su
ReggioToday è in caricamento