Fondi in arrivo per Piazza Garibaldi, Comitato corso sud dice: "No a nuovi scavi"

Con queste risorse l’unica strada disponibile per gli imprenditori è la valorizzazione e si dichiarano "disponibili ad accompagnarla e supportarla costantemente"

Gli scavi di Piazza Garibaldi

"Concluse le competizioni elettorali europee, lasciati sfogare vinti, vincitori e presunti tali, è bene continuare ad occuparci dei problemi reali della città di Reggio Calabria". Lo afferma il Comitato Corso Sud, costituito da circa 100 imprenditori che gravitano tra il ponte Calopinace e piazza Duomo, che continua ad essere vigile e presente sulle problematiche del territorio.

"Nonostante promesse su promesse, - spiegano dal Comitato - ancora per gli scavi a piazza Garibaldi non si muove foglia. E con questo sono 3 gli anni di ritrovamento dei preziosi reperti". "Nei giorni scorsi, il direttivo del Comitato, ha avuto modo di leggere un atto importante, attraverso il quale è stato definito un accordo, seppur momentaneo, tra il Comune e la Soprintendenza. In pratica sono state messe a disposizione delle somme per gli scavi".

Tanti i punti interrogativi e i dubbi che spingono gli imprenditori a chiedere: "Se scavando ancora si dovessero ritrovare nuovi reperti, cosa succederà? Si apriranno nuovi cantieri per tenerli chiusi a tempo indeterminato? Nell’area già cantierizzata e con gli scavi coperti cosa avverrà? Saranno valorizzati? Resteranno ancora area di cantiere? Intanto, con la crisi che almeno dalle nostre parti non accenna a terminare, commercianti e residenti, non sanno più a che santo votarsi. Piazza Garibaldi, da parcheggio, da area di studio e valorizzazione, resta sempre incompiuta, speriamo non eterna".

Con questi fondi l’unica strada disponibile per il Comitato è la valorizzazione degli scavi. E gli imprenditori, si dichiarano "disponibili ad accompagnarla e supportarla costantemente. Altre strade, altri nuovi scavi vedrebbero il Comitato come fiero oppositore. Sarebbe un ulteriore perdita di tempo e mortificazione per cittadini e commercianti che ormai sono quasi totalmente rassegnati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi truffa all’Inps, false assunzioni per ottenere indennità: 458 denunce a San Luca

  • Stuprata dal branco a 13 anni, costretta a fuggire al Nord per ricominciare a vivere

  • Sant’Anna di Seminara, ricercato per furto d'auto: catturato dai carabinieri

  • Pedone travolto sul viale Messina, trovata pirata della strada: è una donna di 90 anni

  • Incidente frontale tra due auto sulla Gallico-Gambarie: tre feriti

  • Blitz dei vigili urbani in un negozio cinese: sequestrati 2300 articoli natalizi pericolosi

Torna su
ReggioToday è in caricamento